La replica di Kiev

Ucraina, Kuleba: "Truppe Nato? Bastano i nostri soldati ma ci servono munizioni"

Ministro degli Esteri di Kiev: "Quando Macron ha parlato di inviare truppe in Ucraina i leader europei si sono fatti prendere dal panico, ma intendeva solo dire che c'è l'ipotesi di addestrare soldati ucraini direttamente in Ucraina, e non fuori"

Ucraina, Kuleba: "Truppe Nato? Bastano i nostri soldati ma ci servono munizioni"
EPA/PIOTR NOWAK
Dmytro Kuleba

Il ministro degli Esteri del governo di Kiev replica alla grande eco dopo le parole del Presidente francese, Macron: "Quando Macron ha parlato di inviare truppe in Ucraina, i leader europei si sono fatti prendere dal panico", ha detto Dmytro Kuleba, in un incontro con la stampa internazionale. Ma in realtà - secondo quanto dichiara il ministro - "intendeva solo dire che c'è l'ipotesi di addestrare soldati  ucraini direttamente in Ucraina".

"Macron invierà 2000 soldati francesi". Ma Parigi smentisce: "Fake"

 

"Non abbiamo mai chiesto altre truppe, orgogliosi delle nostre"
"Non abbiamo mai chiesto uomini e truppe da combattimento, siamo orgogliosi dei nostri soldati", ha continuato, sottolineando che "le nostre forze armate continuano a difendere il Paese dall'invasore russo lungo un fronte attivo di 1.200 chilometri, se pensiamo che i piani dei russi erano di distruggerci in qualche giorno... Non ci sono riusciti, ma il loro obiettivo rimane lo stesso", ovvero quello di prendersi tutta l'Ucraina. 

Kuleba, dopo l'Ucraina, la Russia attaccherebbe "Altri paesi europei e dell'Asia"
"Se ci riusciranno, procederanno ad attaccare altri Paesi europei e dell'Asia centrale, perché sono guidati dalle mire espansioniste. Mi sembra sia chiaro che Putin vuole ripristinare l'influenza dell'Unione Sovietica e dell'Impero russo".      

Kuleba: “Mero calcolo matematico”
Per Kuleba "il modo più efficace per evitare che i Paesi dell'Europa centrale si trovino a combattere i russi sul proprio territorio è aiutarci a battere Mosca in Ucraina. 
È un mero calcolo matematico: qualsiasi sia il costo degli aiuti all'Ucraina oggi, il prezzo di dover combattere voi una guerra è molto più alto. Quindi, quando Putin dice che il crollo dell'Unione Sovietica è stata la peggiore catastrofe del XX secolo, non è difficile capire che ambizioni ha".