Traffico chiuso e poi riaperto

Chiatta contro ponte in Oklahoma, torna l'incubo Baltimora. Non risultano vittime

Nel 2002 un rimorchiatore urtò un pilone provocando 14 vittime e 11 feriti

Una chiatta si è schiantata contro un ponte nello stato americano dell’Oklahoma. Lo riportano le autorità locali. Non ci sono  vittime e il traffico è stato prima bloccato e poi riaperto dopo i controlli di sicurezza.

Secondo quanto pubblicato dal dipartimento dei trasporti dell’Oklahoma sul suo account x, l'autostrada US 59 era stata chiusa sul fiume Arkansas a sud di Sollisaw per la collisione. 

Ancora non si conoscono le cause dell'incidente. Un episodio che riporta alla mente la nave mercantile che si schianta martedì scorso, contro il Francis Scott Key bridge di Baltimora facendolo crollare. Ancora dispersi sei operai.

Il ponte di Baltimora crolla per una nave cargo Ap
Il ponte di Baltimora crolla per una nave cargo

Il 26 maggio del 2002 sempre sul fiume Arkansas, sempre in Oklahoma, un rimorchiatore che spingeva due chiatte urtò un pilone della struttura lungo l'autostrada 40, la più importante dello stato del Midwest. 14 persone morirono e undici rimasero ferite per il crollo che fece precipitare dieci veicoli in acqua. La causa dell’incidente fu il malore del capitano del rimorchiatore.