U.S.A.

Vittoria per Trump, cauzione ridotta a 175 milioni e 10 giorni di tempo per pagarla

Per il Tycoon la decisione della Corte d'Appello, che ha accolto la sua richiesta di riduzione della cauzione, è una boccata di ossigeno, dopo l' "impossibilità di reperire i fondi" per fare fronte alla multa da 464 milioni di dollari stabilita

Vittoria per Trump, cauzione ridotta a 175 milioni e 10 giorni di tempo per pagarla
Ap
Donald Trump

Donald Trump ottiene in extremis un'importante vittoria: la Corte d'Appello di New York ha ridotto a 175 milioni la cauzione di 464 milioni di dollari che il Tycoon avrebbe dovuto versare entro oggi per poter presentare l'appello contro il mega risarcimento per la condanna nel processo per frode. 

Oltre alla riduzione dell'importo, all'ex presidente sono stati concessi altri 10 giorni per poter versare la cauzione.

La decisione dei giudici dell'Appellate Division arriva dopo che i legali di Trump aveva definito "praticamente impossibile" ottenere dalle società specializzate in questo tipo di cauzione la copertura dell'intero risarcimento che si deve versare prima di poter procedere con l'appello. I legali quindi avevano chiesto una riduzione a 100 milioni o addirittura la cancellazione della cauzione e a tale richiesta si era opposto l'ufficio della procuratrice generale, Letitia James.

La procuratrice aveva messo in dubbio la credibilità delle affermazioni degli avvocati di Trump, spiegando che l'intera cauzione poteva essere assicurata con una serie di diverse fideiussioni. Quindi la decisione della Corte d'Appello è una sconfitta per la procuratrice che aveva già avviato le procedure per il sequestro dei beni di Trump, in caso di mancato versamento della cauzione.