Torino

Vivevano nel lusso, ma in realtà erano rapinatori seriali. Tre uomini arrestati dai carabinieri

Fra gennaio e marzo 2023 hanno commesso 6 rapine ai danni di uffici postali, gioiellerie, attività imprenditoriali, abitazioni. L'indagine era partita dopo il colpo a una gioielleria torinese, che aveva fruttato monili in oro per 15 mila euro

Vivevano nel lusso, ma in realtà i loro guadagni erano frutto di rapine.

Tre uomini sono stati arrestati dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Venaria Reale (Torino) per sei rapine ai danni di uffici postali, gioiellerie e attività imprenditoriali, oltre a tre furti in abitazione, commessi fra gennaio e marzo 2023 a Borgaro Torinese, Alpignano e Torino.

I tre, a quanto emerso, avevano alzato notevolmente il loro tenore di vita, dalla scelta di hotel di lusso e affitto di auto di grossa cilindrata (come una Lamborghini pagata 5 mila euro per tre giorni), al semplice acquisto di beni di pregio. Gli arrestati sono indagati a vario titolo per rapina aggravata, furto aggravato in concorso e i militari hanno eseguito nei loro confronti tre ordinanze di custodia cautelare in carcere e due misure di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, di cui una a carico di persona già detenuta per altra causa, emesse dal gip del Tribunale di Torino.

L'indagine era partita a gennaio 2023 e tra i maggiori colpi messi a segno dalla presunta banda, che agiva sempre a volto coperto, c'era stato un assalto a una gioielleria torinese, che aveva fruttato ai malviventi monili in oro per un valore complessivo di 15.000 euro, oltre a un paio di rapine a uffici postali, a Borgaro Torinese e a Torino in corso Grosseto.