Olimpiadi

Giovanni Malagò su Sinner: "Portabandiera? C'è anche la cerimonia di chiusura dei giochi"

Il ragazzo dai capelli rossi nel Pantheon dei miti intramontabili del tennis azzurro e icona sportiva, Malagò sul campione altoatesino, possibilità di vederlo quale portabandiera dell'Italia a Parigi 2024. "Sinner? Sta riscrivendo la storia"

Giovanni Malagò su Sinner: "Portabandiera? C'è anche la cerimonia di chiusura dei giochi"
rainews.it
Sinner e Malagò

"Sinner? Sta riscrivendo la storia. Siamo prima di tutto orgogliosi del suo atteggiamento oltre che dei suoi risultati sportivi. Da subito il Coni, ma in generale tutto l'ambiente sportivo, è felice nel leggere e sentire questa sua voglia di fare bene a Parigi. C'è un elemento che fa capire la sua intelligenza, perché anche il torneo più prestigioso, che sono i 4 slam, ci sono tutti gli anni, mentre i Giochi arrivano una volta ogni 4 anni, quindi devi essere in forma in quel determinato momento".

Queste le parole di Giovanni Malagò, presidente del Coni, a margine dell'evento sull'impiantistica al Salone d'Onore. A chi gli chiede se il tennista azzurro potrà fare da portabandiera ha risposto: "Il mondo dello sport apprezza che ci sia una regola non scritta che chi ha vinto un oro olimpico rappresenti il Paese. Poi non dimenticate che ci sono anche i portabandiera della cerimonia di chiusura, non sottovalutate questo"