L'azione giuridica contro la Russia

Parte all'Aja il registro dei danni russi in Ucraina. Kiev: "Verso 8 milioni di richieste"

Nel mirino 300 miliardi della Banca Centrale russa bloccati nei conti europei, americani e giapponesi. Ucraina chiede di processare la Russia per "crimine di aggressione"

Parte all'Aja il registro dei danni russi in Ucraina. Kiev: "Verso 8 milioni di richieste"
Getty
Corte internazionale dell'Aja

Far pagare (in denaro) alla Russia le sue azioni in Ucraina. Sia dal punto di vista economico che giuridico. E' uno degli obiettivi dichiarati dell'Occidente ed in Olanda, all'Aja, si è fatto un  passo avanti, con il lancio del "registro dei danni subiti in seguito all'invasione". 

Ucraina, soccorritori tra le macerie dei palazzi bombardati a Uman GettyImages
Ucraina, soccorritori tra le macerie dei palazzi bombardati a Uman

Un registro danni aperto "a chiunque"
La novità è che chiunque, attraverso una procedura certificata (app e sito), potrà chiedere un risarcimento presentando le prove (si inizia con le abitazioni, poi si allargherà ad altro). Nel mirino ci sono i miliardi - circa 300 - della Banca Centrale russa bloccati nei conti europei, americani e giapponesi. E questo sarebbe un modo per prelevarli in modo legale.   

Kiev: "Verso 8 milioni di richieste individuali"
"Questo è il primo passo concreto che viene fatto", ha detto il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba in conferenza. "Non è meno importante stabilire un meccanismo internazionale di risarcimento completo e confiscare i beni russi congelati", ha sottolineato. I funzionari ucraini hanno detto che si aspettano più di 8 milioni di richieste individuali. 

Il fabbisogno enorme del paese in guerra
A febbraio la Banca Mondiale ha stimato che Kiev avrebbe bisogno di 486 miliardi di dollari per ricostruire il Paese, devastato dall'invasione russa. Ma questa cifra, per l'Ucraina, potrebbe raddoppiare se si tiene conto dei risarcimenti per le vittime della guerra.   

In futuro, infatti, il registro prevede di lanciare ulteriori categorie, con particolare attenzione alle richieste di risarcimento da parte di individui che sono stati maggiormente colpiti dalla guerra, nonché alle richieste di risarcimento relative al danno o alla distruzione delle infrastrutture critiche dell'Ucraina. In seguito, con un approccio graduale, seguiranno le altre categorie. 

Fiamme dall'edificio di Kiev colpito dal missile russo Telegram
Fiamme dall'edificio di Kiev colpito dal missile russo

"Siamo orgogliosi dei notevoli progressi che l'iniziativa ha ottenuto in soli nove mesi dalla sua nascita", dichiara in una nota il direttore esecutivo del registro dei danni per l'Ucraina Markiyan Kliuchkovskyi.   

Processare Russia per "crimine di aggressione"
E poi c'è anche l'aspetto giuridico. Ovvero processare Mosca (la sua leadership) per il crimine di aggressione. Ma la via dell'Onu è preclusa poiché la Russia opporrebbe il veto. "Tutti condividiamo la convinzione che una giustizia vera sia tempestiva" e per questo va garantito un "meccanismo legale" perché "si realizzi la giustizia appena possibile, stabilendo un tribunale speciale", ha detto il procuratore generale ucraino Andriy Kostin. 

"Quello che stiamo facendo è fornire tutti gli strumenti ai pubblici ministeri e ai giudici per prendere le decisioni per organizzare i procedimenti giudiziari e poi un processo", anche rispetto alla definizione del reato di aggressione

Ma "l'ultima parola spetterà al tribunale speciale, per decidere quale tipo di incriminazione fare", ha notato il commissario alla giustizia europeo Didier Reynders.

attacco droni a Odessa, bimbo 3 anni tra i 4 morti afp
attacco droni a Odessa, bimbo 3 anni tra i 4 morti