L'analisi

Pulizie di casa: ci costano in bolletta oltre 230 euro l'anno

A breve cambieranno le tariffe dell'energia elettrica nel mercato tutelato. Intanto, facendo i conti, lustrare casa pesa sul bilancio delle famiglie

Pulizie di casa: ci costano in bolletta oltre 230 euro l'anno
Pixabay
Pulizie domestiche

Oltre alla fatica e al tempo che si dedica per pulire la nostra “dimora” sono salate le bollette dell’energia che si usa. L’analisi di Facile.it ha fatto conti sui consumi degli elettrodomestici che si usano di più e tirando le somme si spendono 230 euro l’anno per lavatrice, asciugatrice, ferro da stiro, aspirapolvere e scopa a vapore.

 

 Faccende domestiche: lavare bucato Pixabay
Faccende domestiche: lavare bucato

Lavatrice e asciugatrice
La lavatrice è l’elettrodomestico di cui non si può fare a meno e che si usa di più. Quanto ci costa? Un nuovo modello da 9 kg in classe energetica per ogni lavaggio si spende 22 centesimi di euro in energia; può sembrare poco, ma se facciamo una lavatrice ogni due giorni spenderemo circa 40 euro l'anno, ma se ne fanno una al giorno, o più, allora le bollette superano gli 80 euro. Se poi sommiamo l'asciugatrice i costi salgono vertiginosamente: 75 euro all'anno per una volta ogni due giorni. Una sola volta 150 euro.

 

 Faccende domestiche: Stirare Pixabay
Faccende domestiche: Stirare

Ferro da stiro
Il ferro da stiro è un altro elettrodomestico indispensabile. Tutti ne abbiamo uno in casa. Stirare, gioia e dolore dei lavori domestici, ma il “dolore” aumenta se si fanno due conti. Un ferro da stiro con consumo pari a 2,2 kWh ci costa in bolletta circa 60 centesimi di euro all'ora. Se dedichiamo 2 ore a settimana, la spesa annuale sarà di circa 58 euro. 

 

 Faccende domestiche: passare l'aspirapolvere Pixabay
Faccende domestiche: passare l'aspirapolvere

Aspirapolvere
Altro alleato delle pulizie è l'aspirapolvere. Come farne a meno eppure vedendo le bollette quasi quasi viene voglia di farne a meno. Un modello a filo può consumare1 kWh, per ogni ora spendiamo circa 25 centesimi di euro. Un paio d'ore a settimana, per tutto l'anno, ci costerebbero quindi circa 26 euro in bolletta. Dopo aver aspirato il pavimento, per lustrare e igienizzare il pavimento entra in campo la scopa a vapore. I modelli sono tanti ma costi in bolletta sono gli stessi. Una scopa elettrica da 1.500 watt costa circa 40 centesimi di euro. Per un anno di lavaggi con scopa a vapore, un paio d'ore a settimana, spendiamo circa 40 euro in energia elettrica.

Pulizie domestiche Pixabay
Pulizie domestiche