Era nel Guinness World Records

Venezuela: morto a 114 anni l'uomo più anziano del mondo. Aveva 41 nipoti e 30 pronipoti

Lo ha annunciato il presidente Nicolas Maduro. Ex sceriffo e padre di 11 figli, era nato il 27 maggio del 1909 sulle Ande

Venezuela: morto a 114 anni l'uomo più anziano del mondo. Aveva 41 nipoti e 30 pronipoti
LaPresse
Juan Vicente Perez Mora

Quando era nato erano gli inizi dello scorso secolo, in un paesino delle Ande, aveva iniziato a lavorare la terra sin da bambino. La sua longevità nel suo paese - il Venezuela - era diventata leggendaria (anche se solo l'ultimo “record”, di tanti altri degli ultimi anni), tanto da meritarsi un “tweet” del presidente, Maduro.

Il venezuelano Juan Vicente Perez Mora, certificato nel 2022 dal Guinness World Records come l'uomo più anziano del mondo, è morto ieri sera all'età di 114 anni: lo ha annunciato il presidente Nicolas Maduro. 

Juan Vicente Perez Mora LaPresse
Juan Vicente Perez Mora

Maduro: “E' trasceso nell'eternità”

"Juan Vicente Perez Mora è trasceso nell'eternità a 114 anni", ha scritto Maduro su X. Perez era stato ufficialmente confermato come l'uomo più anziano in vita il 4 febbraio 2022, quando aveva 112 anni e 253 giorni, secondo Guinness

Nato nel lontano 1909 sulle Ande
Padre di 11 figli, nel 2022 aveva 41 nipoti e 30 pronipoti. Ex contadino conosciuto come "Tio Vicente", Perez era nato a El Cobre, nello stato andino di Tachira, il 27 maggio 1909.

Juan Vicente Perez Mora LaPresse
Juan Vicente Perez Mora

"All'età di cinque anni, ha iniziato a lavorare con suo padre e i suoi fratelli nell'agricoltura e ha collaborato alla raccolta della canna da zucchero e del caffè", si legge in una dichiarazione del Guinness del 2022.

Ex sceriffo 
Nella sua lunga vita, è stato anche sceriffo e mentre lavorava ancora nel settore agricolo è stato responsabile della risoluzione delle controversie sulla terra e sulla famiglia.