Orban sconfitto su legge anti-Lgbt

La legge, sottoposta al referendum è valsa all'Ungheria l'avvio di una procedura d'infrazione Ue

 Orban sconfitto su legge anti-Lgbt
(ApPhoto)
Il primo ministro ungherese Viktor Orban e sua moglie Aniko Levai hanno votato per le elezioni generali a Budapest, Ungheria

Nullo per mancanza di quorum il referendum sulla legge che vieta "la promozione dell'omosessualità" ai minori in Ungheria. Per il premier Orban, appena riconfermato, si tratta di una sconfitta. Plaudono invece le associazioni per i diritti umani che auspicavano questo esito.

 La legge, sottoposta al referendum, approvata nel 2021, vieta di mostrare ai minori qualsiasi contenuto che ritragga o promuova l'omosessualità o il cambio di sesso ed è valsa all'Ungheria l'avvio di una procedura d'infrazione Ue.