Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/180-morti-per-epidemia-di-listeriosi-causata-da-salsiccia-contaminata-sudafrica-5ec351aa-f44a-49f7-9487-c3f575e8ca81.html | rainews/live/ | true
MONDO

In Sudafrica

Salsicce contaminate: 180 morti per un’epidemia di listeriosi

Ieri l’annuncio del Ministro della salute di Johannesburg, il prodotto denominato “Polony” prodotto dalla più grande azienda alimentare del paese, è stato ritirato da tutti i negozi

Condividi
Il focolaio di listeriosi peggiore mai registrato al mondo che ha ucciso 180 persone in Sudafrica, dal gennaio 2017 a oggi, è collegato ad una salsiccia conservata prodotta dalla più grande azienda alimentare del paese. Lo ha detto ieri il Ministro della Salute di Johannesburg, Aaron Motsoaledi, che ha annunciato il ritiro dai negozi del prodotto, denominato “Polony”, confezionato e distribuito da Tiger Brands e Rcl Foods, e al tempo stesso ha raccomandato ai cittadini “di evitare tutte le carni lavorate che vengono vendute come ‘pronte al consumo’”, le quali potrebbero essere contaminate dalla vicinanza con questo prodotto.
 
Il Ministro ha aggiunto che ora “si può concludere scientificamente che l’origine di questa epidemia sia nello stabilimento che si trova nella località di Polokwane”, le aziende coinvolte hanno annunciato la loro collaborazione con le autorità e il ritiro del prodotto dal mercato. La listeriosi, che provoca sintomi simili all’influenza, con nausea, diarrea, infezioni del sangue e al cervello, ha causato 180 decessi e 948 casi segnalati dall’inizio dello scorso anno. La malattia infettiva presenta un rischio maggiore per i neonati, gli anziani, le donne incinte e tutte le persone con basse difese immunitarie.
Condividi