Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/25-aprile-Zingaretti-Serve-energia-di-allora-per-ricostruire-il-Paese-cbb0bb13-269d-455e-930f-96a3b615fc06.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Intervista a Rainews24

25 aprile, Zingaretti: "Serve l'energia di allora per ricostruire il Paese"

A proposito del Mes il segretario del Pd si è detto "fiducioso su un accordo nella maggioranza, opposizione sbaglia a far prevalere un no inspiegabile"

Condividi
"Il Presidente Mattarella ha ancora una volta ragione: ha usato due bellissime parole, 'coraggiosi e ripartenza': credo che serva l'energia di allora, che dette agli italiani speranza ed energia. Siamo di fronte alla necessità di ricostruire il Paese, serve l'energia di allora, che non significa pensare tutti allo stesso modo, ovviamente". Così il segretario del Pd e presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti in un'intervista a RaiNews24.

Mes, "fiducioso su accordo nella maggioranza"
Un accordo nella maggioranza sul Mes "penso che sarà possibile" ha detto poi Zingaretti. Sono contento che si sia aperto un dibattito. Se ci sono 37 miliardi per il sistema sanitario, sul quale dobbiamo investire di più, e se queste risorse non hanno condizioni e rispettano la nostra sovranità, sarebbe sbagliato far finta di niente o dire no. Sono fiducioso". Nell'opposizione, aggiunge, "sbaglia chi ancora insiste, forse per motivi ideologici, e fa prevalere un no inspiegabile".

"Ue finalmente si è convinta, non siamo più soli"
"In questi giorni si è determinata una grande verità: possiamo dire che non siamo soli, anche i governi europei hanno capito: e capito che l'unica possibilità di farcela è essere uniti. Bene ha fatto l'Italia a insistere,anche i più scettici si stanno convincendo. sbaglia chi si illude che senza la forza dell'Europa si possa guardare al futuro. Finalmente l'Europa ha capito che bisogna costruire una prospettiva.  Sui tempi: bisogna correre,si parla di 1500 miliardi ma intanto si mettano intanto in campo tutti gli strumenti possibili".

"Manovra imponente è via giusta"
A proposito della "manovra imponente che si sta preparando" il segretario del Pd la considera "la via giusta, con un imperativo:nessuno deve essere lasciato fuori. Noi lo diciamo da tempo: orasiamo ancora più determinati". I soldi, ha spiegato, "andranno a imprese e famiglie. Abbiamo conosciuto una crisi sanitaria drammatica ma siamo dentro una fase che si avvia verso la conclusione; ora c'è la crisi economica, di imprese, sociale, ci saranno nuove solitudini .Bene una manovra che rimetta al centro la persona".

In mattinata il segretario del Pd aveva  pubblicato un intervento sui social parlando della libertà che "ci è arrivata come un regalo da chi ha combattuto e lottato per conquistarla, 75 anni fa dopo il fascismo e le tragedie della seconda guerra mondiale". E aveva ricordato una frase di Piero Calamandrei "La libertà è come l'aria:ci si accorge di quanto vale quando comincia a mancare, quandosi sente quel senso di asfissia che gli uomini della mia generazione hanno sentito per vent'anni, e che io auguro a voi,giovani, di non sentire mai" .
 
Condividi