Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Annuncio-di-Lavrov-Russia-sospende-le-relazioni-con-la-Nato-323e1a9d-485c-4a76-8821-0864d0fd8369.html | rainews/live/ | true
MONDO

Ritorsione per il mancato accredito di 8 funzionari russi

L'annuncio di Lavrov: la Russia sospende le relazioni con la Nato

Sospesi gli uffici di collegamento a Bruxelles e a Mosca. "A seguito di alcune misure adottate dalla Nato, non ci sono piu' le condizioni di base per un lavoro congiunto", ha spiegato il capo della diplomazia russa

Condividi
L'escalation dei rapporti tra Mosca e la Nato segna oggi uno dei punti più alti: il funzionamento dell'ufficio informazioni della Nato a Mosca sarà chiuso come ritorsione per la decisione dell'Alleanza di revocare l'accreditamento di otto funzionari della missione russa. Lo fa sapere il ministro degli Esteri Serghei Lavrov, citato dalla Tass.

"Il funzionamento dell'ufficio informazioni della Nato a Mosca,creato presso l'ambasciata del Regno del Belgio, sarà chiuso. Se la Nato ha delle domande urgenti, può contattare il nostro ambasciatore in Belgio", ha detto Lavrov.   

Allo stesso tempo Mosca sospenderà la sua missione presso la Nato. Il ritiro degli accrediti di otto membri della  missione russa  presso l'Alleanza atlantica a Bruxelles è dovuto al fatto che gli stessi sono stati accusati, ai primi di ottobre, di essere ufficiali dell'intelligence russa sotto copertura. 

"A seguito di alcune misure adottate dalla Nato, non ci sono piu' le condizioni di base per un lavoro congiunto", ha spiegato il capo della diplomazia russa, Serghei Lavrov. "Sospenderemo il lavoro della nostra missione ufficiale presso la Nato, compreso il lavoro della nostra rappresentanza militare dal 1 novembre, anche se potrebbero volerci alcuni giorni in più", ha annunciato il ministro. Lavrov ha poi aggiunto che Mosca chiuderà anche la missione di collegamento diplomatico della Nato nella Federazione a tempo indeterminato. "Ai suoi dipendenti", ha proseguito, "è revocato l'accredito dal 1  novembre". 
Condividi