Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Apertura-in-ribasso-per-le-borse-europee-deludono-cifre-bilancia-commerciale-Cina-d1da4554-652c-4e7f-8b71-caa8fffff1ef.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Mercati

Apertura in ribasso per le borse europee. Deludono cifre bilancia commerciale Cina

Condividi
di Chiara Rancati Aprono deboli le Borse europee. A Milano, l'indice Ftse Mib perde lo 0,06%. In lieve rosso anche Parigi e Francoforte, Londra in parità. Pesano le parole del segretario al Tesoro americano Yellen, che al termine del vertice del G7 finanziario ha dichiarato che a suo parere un ambiente con tassi d'interesse più elevati potrebbe essere positivo per le società occidentali e per la Banche centrali.
Mentre dall'Asia arrivano i dati sul commercio estero della Cina, incoraggianti anche se inferiori alle aspettative degli operatori. Le importazioni crescono di oltre il 51% rispetto a maggio 2020, l'aumento più marcato dal gennaio 2011, ad indicare una netta ripresa dei consumi interni, le esportazioni di quasi il 28%. Nettamente al di sotto delle attese le cifre della bilancia commerciale: il surplus arriva appena sopra i 45,5 miliardi di dollari, mentre gli analisti prevedevano arrivasse a superare i 50. Divergenti le reazioni dei mercati: l'indice Nikkei a Tokyo chiude in lieve rialzo (+0,27%), mentre sono in rosso le due piazze più legate ai flussi commerciali tra Cina ed estero, Hong Kong () e Shanzen. Appena sopra la parità Shanghai. Mentre ripiega leggermente il prezzo del petrolio: il Brent è a quota 71,30 dollari al barile, dopo aver sfiorato i 72 alla fine della scorsa settimana.
Condividi