Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Apple-e-Fiat-accusa-della-Commissione-europea-Aiuti-di-Stato-da-Irlanda-e-Lussemburgo-69c9c4ae-34d4-49b3-80e5-1787ea5dabff.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Fisco

Apple e Fiat, l'accusa della Commissione europea: "Aiuti di Stato da Irlanda e Lussemburgo"

I due Paesi sono accusati di aver favorito le due aziende con aiuti di Stato

Condividi
Aiuti di Stato per Apple e Fiat Finance. Nel mirino di Bruxelles ci sono Irlanda e Lussemburgo, paesi dell'Unione accusati di aver favorito rispettivamente Apple e Fiat, attraverso la sua società Fiat Finance and Trade che si occupa di finanziamento e tesoreria del Lingotto, in materia di tassazione. 

L'indagine su Apple
L'indagine annunciata lo scorso giugno sul caso Apple ipotizza che gli accordi siglati a Dublino dalla società americana nel 1991 e nel 2007 avrebbero permesso risparmi fiscali per miliardi di dollari, avvantaggiando il gruppo rispetto ai concorrenti che non avevano tale possibilità. Le ragioni tecniche che hanno portato ad aprire l'indagine, datate 11 giugno, sono state pubblicate oggi sul sito della DG concorrenza della Commissione ma ancora non si sa quando si conosceranno i risultati. 

Su Fiat
Per quanto riguarda il documento su Fiat, l'accusa riguarda un "accordo preliminare sui prezzi" tra le autorità fiscali del Lussemburgo e Fiat Finance and Trade (Fft), la società del Lingotto che si occupa dei finanziamenti e della tesoreria. Rappresenterebbe un aiuto di Stato lesivo della concorrenza. 
Condividi