Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Armi-nello-Spazio-Trump-pensa-a-una-nuova-strategia-anti-missili-fbbafb7a-0411-4c78-8acb-488b2b35fa30.html | rainews/live/ | true
MONDO

"Ancora nessun decisione concreta"

Armi nello Spazio: Trump pensa a una nuova strategia anti-missili

Gli Stati Uniti stanno valutando la possibilità di uno spiegamento di armi nello spazio, inclusi laser e satelliti per intercettare missili nemici. Lo afferma un funzionario dell'amministrazione, secondo quanto riportato dai media americani

Missile Aegis (Mark Wright/Missile Defense Agency via AP)
Condividi
Donald Trump illustrerà oggi la nuova strategia di difesa antimissile degli Stati Uniti, destinata a rispondere alle minacce rappresentate dai nuovi armamenti della Russia  e della Cina, ma anche dell'Iran e della Corea del nord. Il presidenteè atteso al Pentagono dove andrà accompagnato dal vicepresidente Mike Pence, dal consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton, ed alti ufficiali ed esponenti della Difesa.       

Il presidente illustrerà il documento di analisi originariamente richiesto nel 2017, e nel quale - stando alla Cnn - si parla di nuovi progetti in grado di tutelare gli Stati Uniti, in particolare dai missili ipersonici e missili Cruise della Cina e della Russia, praticamente non intercettabili una volta lanciati. Per seguirne i movimenti si progetta di ricorrere a sensori speciali, ammodernando tecnologie già dispiegate nello spazio. Il Pentagono si riserva inoltre di avviare uno studio su una nuova tecnologia antimissile - intercettori o laser - presente permanentemente in orbita.       

Per l'amministrazione americana si tratta della prima analisi di Difesa da quella voluta da Barack Obama nel 2010 e si è resa necessaria - secondo le fonti dell'amministrazione citate dalla Cnn - "per far fronte ai grossi cambiamenti che si sono verificati sul piano  delle potenziali minacce". 
Condividi