Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Arrestato-comandante-dei-vigili-Aveva-tentato-di-incastrare-un-collega-103462e7-becd-46a0-b2e4-5bd8c3aabc0e.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Milano

Arrestato comandante dei vigili. Avrebbe tentato di incastrare una collega

Tutto per una mancata promozione.Per la Dia è stato un complotto in stile mafioso

Condividi
Una vendetta covata da tempo. Per 15 mesi. Arrestato dagli agenti della Polizia, Salvatore Furci ora comandante della Polizia Locale di Trezzano sul Naviglio, vicino, Milano. L’uomo con l’aiuto di un complice avrebbe fatto mettere a gennaio, nell'auto della  comandante dei vigili di Corbetta Lia Vismara, alcune dosi di cocaina. Poi il complice, anche lui in manette, aveva fatto la soffiata ai Carabinieri. 

Una storia che parte da lontano, una volta vinto il concorso di ufficiale al Comando di Polizia locale del Comune di Corbetta, non aveva superato il periodo di prova, anche per il parere negativo dato proprio dal comandante Locale Lia Gaia Vismara. Così era ritornato a fare l'agente nella Polizia di Milano. Una decisione mal digerita che poi avrebbe portato al piano per incastrare la collega. Con lui in manette è finito un albanese, Mariglen Memushim, ritenuto l'uomo che ha messo la droga nella macchina e che aveva fatto la soffiata ai Carabinieri.

Le accuse per tutti e due sono di calunnia aggravata. Oggi dice il sindaco di Corbetta , Marco Ballarini, si fa luce sulla verità: la comandante della Polizia Locale Lia Gaia Vismara è stata scagionata, in quanto la direzione antimafia ha appurato che è stata vittima di un complotto in stile mafioso, orchestrato per colpire l'amministrazione comunale di Corbetta".
Condividi