Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Atlantia-vola-in-Borsa-boom-per-i-bond-di-Autostrade-95e8ed13-db5f-4fe7-9958-39d57da4aa61.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Mercati

Atlantia vola in Borsa. Boom per i bond di Autostrade

Condividi
di Fabrizio Patti Partenza con il turbo per Atlantia, dopo l'accordo trovato con il governo. +23,8% a metà seduta, nel corso della mattina l'aumento è arrivato oltre il 25% ed è stato sospeso più volte. Un incremento che praticamente azzera la discesa dell'ultimo mese (-1,4%, mentre il Ftse Mib sale del 6%). Da inizio anno il calo è del 31 per cento, mentre l'indice di borsa di Milano è sceso del 14%. Oggi salgono anche i prezzi delle obbligazioni di Autostrade per l'Italia, dopo il calo dei giorni scorsi, quando si era già cominciato a ragionare di un possibile default del debito di Aspi e di Atlantia. Per i bond a scadenza 2029 il valore sale del 12,8%, per quelli a scadenza nel 2023 dell'8,89%; scende, di conseguenza, il loro rendimento.

Nel complesso mercati in rialzo in Europa: Milano +1,15%. Bene anche il Dow Jones di New York ieri e Tokyo della notte.  A dare la spinta ai mercati anche l'annuncio della società Moderna: il 27 luglio partirà la fase finale di test per il suo vaccino anti-Covid. Il titolo nelle contrattazioni a mercati chiusi segna +16%. Due esponenti della Fed, la banca centrale statunitense, inoltre, ieri hanno detto che è necessario continuare con le misure espansive per supportare l'economia. Quanto sia seria la situazione lo hanno fatto capire ieri le prime trimestrali di grandi banche americane. I risultati sono stati nel caso di Jp Morgan e Citigroup oltre le attese ma le tre banche hanno messo da parte 28 miliardi di dollari perché si aspettano un'ondata di fallimenti nei prossimi mesi. Più deboli nella notte le borse di Shanghai (-1,6%) e Hong Kong (-0,2%) dopo le sanzioni americane per i dirigenti cinesi che applicano le nuove regole di sicurezza repressive nell'ex colonia britannica.

Tra gli altri titoli a Piazza Affari, in evidenza Pirelli, +3,43%. L'ad Marco Tronchetti Provera ha proposto Angelos Papadimitriou come nuovo direttore generale e co-Ceo. Rialzi tra il 3,50% e il 4% per Buzzi Unicem, Leonardo e Prysmian. Maggiori ribassi per Tim (-0,86%), Terna e A2a (-0,7%).
Condividi