Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Attracchera-a-Malta-il-peschereccio-spagnolo-con-11-migranti-raccolti-in-mare-5d4d71e2-2834-4650-aa7a-143525f50eb4.html | rainews/live/ | true
MONDO

Nuestra Madre de Loreto

Sbarcati a Malta gli 11 migranti raccolti in mare dal peschereccio spagnolo

I migranti salvati da un naufragio erano bloccati da 10 giorni a bordo dell'imbarcazione. Saranno trasferiti in Spagna

Condividi
Gli 11 migranti che erano in mare da 10 giorni a bordo del peschereccio spagnolo Nuestra Madre de Loreto sono stati portati a La Valletta, ma da lì verranno trasferiti in Spagna, a seguito di colloqui avuti fra i due Paesi. È quanto riporta il Times of Malta, citando un portavoce del governo maltese. Il trasferimento è stato poi confermato dal ministro dell'Interno maltese, Michael Farrugia, su Twitter.

La vicenda
Il 22 novembre il peschereccio spagnolo ha accolto a bordo 12 migranti - originari di Niger, Somalia, Sudan, Senegal ed Egitto - salvati da un gommone al largo della Libia; da allora si trovava in mare in attesa di un porto di attracco. Una motovedetta libica aveva intercettato l'imbarcazione con la quale tentavano di raggiungere l'Europa: di fronte alla prospettiva di essere rimandati indietro, avevano minacciato il suicidio. Il capitano del peschereccio aveva chiesto indicazioni per un porto sicuro ma non aveva ricevuto risposta né da Malta, né dall'Italia né dalla Spagna. 

Il via libera allo sbarco
Nei giorni scorsi uno dei migranti era stato portato a Malta in elicottero da soccorritori maltesi per problemi di salute, lasciando a bordo 11 migranti. Oggi il governo spagnolo ha comunicato all'imbarcazione di dirigersi verso Malta. A circa 13 miglia nautiche dalle coste maltesi è avvenuto il trasbordo dei migranti su un'imbarcazione della guardia costiera maltese, che li ha poi portati verso La Valletta.

Madrid: Malta era il porto più vicino
Il governo spagnolo ha confermato che il peschereccio spagnolo approderà al porto di Malta. "Sin dal primo momento, il governo si è impegnato affinché l'imbarcazione potesse raggiungere un porto sicuro e vicino", ha scritto in una nota la vice premier Carmen Calvo. Ieri da Buenos Aires il premier Pedro Sanchez aveva ribadito il divieto all'approdo in Spagna sottolineando che Malta è "il porto più vicino".  In merito alla vicenda del peschereccio spagnolo il governo di Madrid ribadisce che "la politica migratoria deve essere comune e tutti dobbiamo rispettare le leggi internazionali e comunitarie".

Open Arms critica il governo spagnolo
Il fondatore della ong Open Arms, Oscar Camps, ha attaccato sul suo profilo di Twitter l'atteggiamento dell'esecutivo Sanchez. "Il governo ora dice a #NuestraMadreLoreto di dirigersi verso Malta. In ritardo, cattivi e senza scrupoli.  Giocano con la sicurezza di persone che sono state 10 giorni senza notizie e hanno affrontato una tempesta dura, una persona è stata evacuata da un elicottero e l'intero equipaggio ha corso un rischio molto alto".
Condividi