Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Austria-in-caso-estremo-pronti-a-chiudere-Brennero-3bf32471-a16d-49a8-942b-05b25aaf373d.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il Ministro della Difesa, Doskozil

Austria, in caso estremo pronti a chiudere il Brennero

Migranti. "Nei casi più estremi" - secondo il ministro austriaco Hans Peter Doskozil, esponente del partito Sphe - "l'Austria sarà pronta a chiudere i confini". I controlli - fanno sapere le autorità austriache - non saranno effettuati solamente sull'autostrada, strada statale e sui treni, ma anche lungo i sentieri di montagna

Barriera al valico del Brennero (Ansa)
Condividi
L'Austria "in caso estremo" potrebbe chiudere completamente il Brennero. Lo ha detto il ministro della Difesa austriaco Hans Peter Doskozil - secondo quanto riporta l'Apa - durante una riunione del suo partito, lo Sphe, a Innsbruck. Se l'Italia continuasse a far passare i profughi e non prendesse indietro i respinti "chiederemo all'Italia di poter controllare noi anche sul suo territorio". Pronti, nel caso più estremo, a chiudere i confini, ha ribadito.

"Se l'Italia farà come ci aspettiamo e la Germania farà come ci aspettiamo, in Tirolo avremo un grande problema. Perché se l'Italia lascia passare i migranti e la Germania ne respinge molti ai confini, l'Austria diventerà una 'sala d'attesa'", ha concluso Doskozil.

 Al passo del Brennero i controlli da parte delle autorità austriache non saranno effettuati solamente sull'autostrada, strada statale e sui treni, ma anche lungo i sentieri di montagna. Saranno controllati anche i sentieri che collegano l'Italia con l'Austria che si trovano su entrambi i versanti della conca del valico alpino. Le misure per arginare l'eventuale flusso dei profughi a piedi non sono ancora state rese note. Per quanto concerne la barriera che sarà realizzata in territorio austriaco a pochi metri dal confine con l'Italia, ed attualmente in corso di costruzione, sicuro è che sarà lunga 250 metri.

Dopo il tunnel che collega l'Italia con l'Austria, che sorge su quella che prima degli accordi di Schengen nella zona cuscinetto tra i due Paesi e comunque di competenza italiana, il traffico sarà rallentato ad una velocità massima di 30 chilometri orari e a sua volta incanalato su quattro corsie, due per le autovetture e moto, altrettanti per i mezzi pesanti. Gli operatori austriaci addetti al confine controlleranno gli occupanti e, quelli consideranti "sospetti", saranno deviati nell'area predisposta all'identificazione vicina all'attuale area di servizio Rosenberger. 

Gentiloni: chiusura frontiera del Brennero, brutto segnale per l'Europa
Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, durante una visita al Salone del mobile ha commentato in queto modo la situazione attuale. "Se l'ipotesi che l'Austria blocchi la frontiera del Brennero per fermare i migranti in arrivo dall'Italia fosse vera sarebbe molto grave. Sarebbe negativo non solo per l'economia - ha aggiunto - ma anche un brutto segnale per l'Europa".
"Vediamo di che si tratta, nel senso che se si tratta solo di parole e gesti simbolici penso che non ci saranno conseguenze sul terreno alla frontiera, se invece ci saranno davvero muri sarebbe molto grave", ha continuato Gentiloni. "Questo significa dimenticare che questi problemi - ha proseguito il numero uno della politica estera italiana - vanno affrontati insieme e non certo, come ha ricordato ieri il presidente della Repubblica, erigendo barriere. 

Ieri il presidente della Repubblica Sergio Mattarella aveva criticato i muri in costruzione per fermare i migranti. "Le barriere che dividono l'Europa sono una zavorra che ne appesantisce il cammino", aveva detto , intervenendo a Torino all'Italian German High Level Dialogue.

 
Condividi