Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Bambine-uccise-Verona-borsa-madre-vicino-fiume-Adige-c1faa824-b639-4c9f-b76f-161d877a5be9.html | rainews/live/ | true
ITALIA

I sommozzatori stanno cercando il corpo della donna

Bambine uccise a Verona: trovata borsa della madre vicino al fiume Adige

E' stata trovata sull'argine dell'Adige a Verona, a poca distanza dal luogo della tragedia, la borsa della donna cingalese di 34 anni ricercata perché sospettata di avere ucciso le due figlie di 11 e 3 anni 

Condividi
La sua borsa è stata geolocalizzata attraverso il suo cellulare sulle sponde del fiume Adige, a poca distanza dalla casa di accoglienza dove ieri mattina gli operatori dei servizi sociali avevano trovato i corpi delle due bambine di 3 ed 11 anni.

La madre è ancora la principale indiziata per l'omicidio ed è ricercata da ieri. Nella zona stanno continuando le ricerche con sommozzatori e vigili del fuoco, oltre ai cani molecolari e sorvolo della zona con i droni.


Le bimbe sono morte soffocate probabilmente nel sonno mentre dormivano nella casa di accoglienza "Mamma bambino" di Verona.

Le due bambine erano state allontanate dalla loro abitazione con un provvedimento del Tribunale dei minori, in seguito ai comportamenti violenti del padre. Da parte delle assistenti sociali fino ad oggi non erano stati rilevati segnali di un possibile disagio della madre che potessero far presagire la tragedia.

La pm titolare dell'inchiesta, Federica Ormanni, ha disposto l'autopsia sui corpi delle piccole per accertare la causa esatta della morte, autopsia i cui risultati sono attesi in serata.
La comunità cingalese ed anche l'ex marito hanno lanciato un appello sui social pubblicando la foto della donna con il numero di telefono della Questura di Verona per lasciare eventuali segnalazioni.
Condividi