Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Bce-Lagarde-Lasceremo-i-tassi-di-interesse-invariati-831bd4c5-d9a7-4dd6-b695-bfb081ec1ad6.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Bruxelles

Bce. Lagarde: "Lasceremo i tassi di interesse invariati"

Christine Lagarde (AP Photo/Francisco Seco)
Condividi
I tassi della Bce resteranno "sui livelli attuali, o più bassi, finché le prospettive d'inflazione convergeranno robustamente vicino al 2%" e il Qe, ripreso a inizio novembre, "continuerà finché servirà". Lo ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde, in conferenza stampa dopo il Consiglio direttivo.

"La crescita nell'eurozona continua ma ad un passo moderato" ha detto la presidente spiegando che a "pesare è la debolezza del settore manifatturiero".

"La crescita nell'eurozona continuerà ad essere sostenuta da condizioni finanziarie favorevoli" e da una politica monetaria "accomodante". 

"Le tensioni geopolitiche, incertezza e il protezionismo rappresentano dei rischi per la crescita".  

"I paesi più indebitati" dell'eurozona "devono perseguire politiche di bilancio prudenti". 

"La fase uno del negoziato Usa-Cina sui dazi ha leggermente ridotto le incertezze". 

"Una buona notizia l'incontro tra la presidente della commissione Europea, Ursula Von der Leyen e il Presidente Usa Donald Trump sul commercio". 

"È ancora necessario un ampio grado di politica monetaria accomodante".

"Rivedremo l'intera strategia della Bce: come raggiungiamo i nostri obiettivi, quali strumenti abbiamo a disposizione e com'è la nostra comunicazione" hadetto la Lagarde sottolineando che "sarà un esercizio ad ampio raggio che durerà per tutto il 2020".

"La Bce monitorerà con grande attenzione le vicende sul commercio internazionale" ha detto la presidente della Bce, sottolineando che il commercio internazionale è un "importante elemento" nelle nostre considerazioni" circa la politica monetaria.

"È responsabilità di tutti combattere i cambiamenti climatici".

Nella revisione della strategia andremo a valutare gli effetti "dei tassi bassi" ha detto rispondendo ad una domanda circa i tassi negativi.
Condividi