Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Bielorussia-la-Procura-apre-l-inchiesta-per-terrorismo-a-carico-di-Svetlana-Tikhanovskaya-oppositrice-f424ebb4-486d-4ca2-864b-b056d7c6d12d.html | rainews/live/ | true
MONDO

Attivisti nel mirino

Bielorussia: aperta inchiesta per terrorismo a carico dell'oppositrice Svetlana Tikhanovskaya

Condividi
L’ex candidata alle presidenziali, e leader delle proteste anti-Lukashenko, Svetlana Tikhanovskaya, è accusata in patria di terrorismo.   

"L'ufficio del procuratore generale, sulla base dei materiali forniti dal Comitato di sicurezza dello Stato e dal ministero dell'Interno, ha aperto un procedimento penale contro Tihanovskaya e i membri della cosiddetta iniziativa BYPOL, per la preparazione di un attentato terroristico da parte di un gruppo organizzato", ha detto il procuratore generale Andrei Shved alla stampa. 

BYPOL riunisce ex funzionari della sicurezza bielorussa e sostiene i manifestanti. Quest’ultima ha definito l’affermazione del ministero dell'Interno una totale assurdità. 

Secondo il procuratore generale bielorusso invece, i sospettati avrebbero cercato di compiere una serie di esplosioni ed incendi dolosi a Minsk. Sempre secondo la Procura generale, agenti avrebbero arrestato un attivista in flagranza di reato, reo confesso di aver piazzato dell’esplosivo in un bidone dell’immondizia in un parco giochi e intenzionato a piazzare un’altra carica esplosiva nei pressi di un’unità militare. 

L’uomo arrestato avrebbe rivelato di aver ricevuto tramite Internet le istruzioni da BYPOL per "effettuare un'esplosione sul territorio di un distretto della polizia o di un’unità militare".
Condividi