Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Blitz-delle-Femen-a-Piazza-San-Pietro-Arrestata-la-donna-ucraina-avventata-sul-bambinello-7dd534a8-625c-460d-9164-075c6bc41b8a.html | rainews/live/ | true
MONDO

Padre Lombardi: "Atto offensivo"

Blitz delle Femen a Piazza San Pietro. Arrestata la donna ucraina che si è avventata sul bambinello

È in stato di fermo in Vaticano Iana Aleksandrovna Azhdanova, la ragazza che ieri si è mostrata a seno nudo durante la benedizione Urbi et Orbi

Condividi
Dopo il blitz delle Femen di ieri al presepe di San Pietro, è stata arrestata la cittadina ucraina Iana Aleksandrovna Azhdanova che si trova ancora nella Caserma del Corpo della Gendarmeria, in attesa dell'interrogatorio del magistrato. Lo ha riferito padre Federico Lombardi. L'arresto è stato disposto ieri dalla Gendarmeria "in flagranza di reato, per vilipendio, atti osceni in luogo pubblico e furto", ha aggiunto il portavoce vaticano.

Nel giorno di Natale durante la benedizione Urbi et Orbi in Piazza San Pietro la ragazza si è mostrata a seno nudo e con scritto sul corpo "God in women" poi è riuscita a salire fin sul presepe all'interno della piazza urlando slogan contro la Chiesa e prendendo in mano il bambinello.

Padre Lombardi: Atto offensivo
"Il fatto è da considerare particolarmente grave per il luogo e le circostanze
in cui è stato compiuto, offendendo intenzionalmente i sentimenti religiosi di innumerevoli persone" ha detto Padre Lombardi in merito al blitz. "Né bisogna dimenticare che tre persone del gruppo Femen avevano già compiuto recentemente, il 14 novembre, atti osceni offensivi per la fede cristiana nella piazza di San Pietro".

"È quindi giusto - sottolinea Lombardi - procedere con opportuno rigore nei confronti del ripetersi di atti che violano intenzionalmente, ripetutamente e gravemente il diritto dei fedeli al rispetto delle loro legittime convinzioni religiose".
Condividi