Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Borrell-sanzioni-a-responsabili-golpe-in-Birmania.-Ottimismo-su-ripresa-negoziati-con-Iran-4049f584-b4e4-498c-960d-36dd38d616ef.html | rainews/live/ | true
MONDO

Consiglio Affari esteri

Borrell: sanzioni a responsabili golpe in Birmania. Ottimismo su ripresa negoziati con Iran

In Birmania "sanzioni mirate in risposta agli eventi", ma non vadano a discapito della popolazione

Condividi
Di fronte alla situazione "preoccupante" in Birmania "con i ministri abbiamo raggiunto un accordo politico per applicare sanzioni che colpiscano i militari responsabili per il colpo di stato, e i loro interessi economici", ma non vadano a discapito della popolazione.

Lo ha detto l'Alto rappresentante dell'Ue Josep Borrell in conferenza stampa al termine del Consiglio Affari esteri.

Iran: ottimismo su ripresa negoziati
Borrel si poi è detto "molto preoccupato" dall'intenzione dell'Iran di sospendere gli accordi sul nucleare, ma anche "ragionevolmente ottimista" sulla possibilità di riprendere i negoziati.

"I contatti in corso con le autorità di Teheran - ha detto - potrebbero "portare presto novità" positive. "in questi giorni - ha poi aggiunto l'alto rappresentante - sono in corso intensi contatti diplomatici" per trovare una soluzione anche alla luce della nuova posizione assunta dagli Stati Uniti in favore di un rafforzamento e dell'estensione dell'accordo sul nucleare. Inoltre, Borrell ha salutato come uno "spiraglio" positivo, nella prospettiva di dare "nuova vita" all'accordo, l'intesa provvisoria raggiunta tra l'Aiea e Teheran circa la possibilità di compiere adeguate verifiche negli impianti iraniani sotto osservazione. 

Incontro con Blinken "molto positivo"
Il primo confronto con il segretario di stato Usa Antony Blinken è stato "molto positivo", ha detto Borrell. Ora il "focus delle relazioni bilaterali non è solo sull'approfondimento dell nostra partnership ma su una leadership congiunta su fronti come la lotta alla pandemia, la ripresa economica, il clima e la difesa dei valori democratici". Con Blinken, ha poi aggiunto Borrell, si è parlato anche delle relazioni con Russia e Cina. Non solo. Dal segretario di Stato sono venute anche parole "molto incoraggianti" riguardo l'impegno americano nell'affrontare le questioni più vicine all'Europa, a partire dall'Iran ma anche l'Ucraina, il Medio Oriente e l'Africa. 

Hong Kong: percorso in 2 fasi
"La situazione ad Hong Kong continua a deteriorarsi ed abbiamo deciso di avanzare con un percorso in due fasi, con una serie di azioni a breve e a lungo termine. Tra le prime misure, il sostegno alla società civile. Ma abbiamo anche deciso i passi da compiere in caso di un nuovo deterioramento della situazione", ha detto l'Alto rappresentante Ue.

Bielorussia: si valutano nuove sanzioni
"Valutiamo nuove sanzioni" per il regime bielorusso. Abbiamo già sanzionato 84 individui e 7 entità e siamo pronti ad andare oltre. C'è un gruppo tecnico che ci sta lavorando". Ha detto Borell.
Condividi