Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Borse-caute-in-apertura-attesa-per-inflazione-negli-Usa-b2bcaf95-cf6f-4a4a-b774-ded631f2235a.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Mercati

Borse caute in apertura attesa per l'inflazione negli Usa


 

Condividi
di Fabrizio Patti Apertura cauta per i mercati europei, dopo i cali di ieri. L'indice Ftse Mib di Milano ieri ha chiuso con una discesa dell'1,64%, questa mattina poco dopo l'avvio segna -0,03%.
Nel resto d'Europa Londra +0,3%, Francoforte +0,1%, Parigi sulla parità.

La tendenza negativa è iniziata negli Stati Uniti lunedì, quando erano scesi soprattutto i titoli tecnologici a causa dei timori per una ripresa eccessiva dell'inflazione. Ieri sera invece a Wall Street è sceso soprattutto, dell'1,36%, l'indice Dow Jones Industrial. Oggi alle 14.30 ora italiana c'è attesa per i dati proprio sui prezzi al consumo negli Stati Uniti.

Intanto in Asia sono proseguiti i cali. Soprattutto in Corea del Sud (-1,49% per il Kospi di Seul) e in Giappone. Sull'indice di Tokyo (-1,61%) ha pesato il -10% di Nissan, dopo i risultati di bilancio inferiori alle attese. Moderati progressi, invece, per gli indici di Shanghai e Hong Kong. 

La giornata di oggi è iniziata con i conti di Poste Italiane. +46% l'utile nel primo trimestre rispetto allo stesso periodo del 2020, a quota 446 milioni di euro, grazie soprattutto ai pacchi dell'e-commerce. Il titolo in apertura segna -0,54%.

Tra gli altri titoli, maggiori rialzi per Prysmian e Banca Generali, +0,8% per entrambi i titoli; maggiori ribassi per Atlantia (-1,05%) e Banca Mediolanum (-2,28%). 

Lo spread Btp/Bund si allarga leggermente, è a quota 116 punti base, con il rendimento del Btp italiano decennale che è arrivato allo 0,99 per cento. 
Condividi