Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Borse-deboli-Atlantia-risale-cattolica-dice-si-a-Intesa-Ubi-a18a06c6-fa79-433d-b03e-395d902581c8.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Mercati

Borse deboli, Atlantia risale cattolica dice si a Intesa-Ubi

Condividi
di Fabrizio Patti Oggi una giornata di attesa per la società proprietaria all'88% di Autostrade per l'Italia. Il titolo ieri è sceso del 15%, oggi c'è piccolo rimbalzo, a metà seduta +2,42 per cento. Il titolo da inizio anno ha perso il 43%.

Il consiglio dei ministri che affronterà il dossier Autostrade è slittato alle 22. Nelle ultime ore ha preso forza l'ipotesi di un commissariamento della società. Questo in una giornata caratterizzata dal segno meno per tutti i listini europei, così come in Asia nella notte.

Per il Ftse Mib di Milano -1%. Peggio Francoforte (-1,5%) e Parigi (-1,7%), meglio Londra (-0,3). Pesano l'aumento dei casi di Covid in diversi Paesi, il nuovo lockdown deciso in California e le nuove tensioni tra Stati Uniti e Cina riguardo alle rivendicazioni sul Mar Cinese Meridionale.

Oggi in evidenza anche l'offerta pubblica di scambio di Intesa Sanpaolo per Ubi. Ieri sera Cattolica Assicurazioni, che ha l'1% di Ubi e fa parte del Comitato azionisti di riferimento, ha deciso di aderire all'offerta di Intesa.

Sul fronte dei titoli Stato, bene l'asta dei Btp: collocati titoli per 10 miliardi di euro. Rendimento in calo per i titoli a 3 (-16 punti base), 7 (-15 pb) e 20 anni (-59 pb).
Condividi