Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Borse-piatte-senza-Wall-Street-Tim-in-calo-in-attesa-del-Cda-4-7-c09b17f6-f00d-42fb-9299-d3ed8b912e33.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Mercati

Borse piatte senza Wall Street. Tim in calo in attesa del Cda 4.7%

Condividi
di Fabrizio PattiMilano La pubblicazione dei verbali dell'ultima riunione della Bce, del 27 e 28 ottobre, non smuove le acque sui mercati europei, che risentono anche della chiusura di Wall Street per la festività del giorno del Ringraziamento. 
Nelle minute si legge che emerge che «i prezzi energetici più alti e le strozzature che stanno colpendo la catena dell'offerta sono temporanei, sebbene, nel 2022, l'inflazione impiegherà più tempo rispetto a quanto precedentemente previsto per scendere». 
Tra i listini europei le performance migliori sono di Londra (+0,26%) e Parigi (+0,29%), più limitato l'incremento per Francoforte (+0,13%) e Milano (+0,02%). 
A Piazza Affari resta sotto la lente il titolo Telecom Italia, oggi estremamente volatile: dopo un'apertura negativa e una fase di forte rialzo, ora ripiega nettamente, del 4,7%, e scende poco sopra i 47 centesimi per azione, allontanandosi dal prezzo dell'offerta del fondo americano Kkr, fissato a 50,5 centesimi. In attesa del consiglio di amministrazione di Tim in programma domani, su cui circolano molte indiscrezioni. 
Mentre sul mercato delle materie prime torna a scendere il prezzo del petrolio (Brent a 82,20 dollari al barile, -0,06%), dopo la partenza delle vendite di greggio dalle riserve strategiche da parte degli Stati Uniti e di alcune importanti economie asiatiche. In attesa della decisione della Cina e della reazione dell'Opec, che si riunirà la prossima settimana. 
Condividi