Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Brasile-Carnevale-a-rischio-si-teme-nuova-ondata-di-casi-di-Covid-a517770a-9acf-457c-becb-8d149e243ba4.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Coronavirus

Brasile, carnevale a rischio: si teme una nuova ondata di casi di Covid

La festa salta in molti comuni dello Stato di San Paolo, ma non nella sua capitale dove il 100% della popolazione adulta ha ricevuto due dosi di vaccino

Condividi
È salito a 77 il numero dei comuni dello Stato di San Paolo, il più ricco e popoloso del Brasile, dove non sarà celebrato il Carnevale del 2022, a causa del rischio di una nuova epidemia di coronavirus, mentre la prospettiva inizia a preoccupare anche altre città del Paese, tra cui Salvador de Bahia, una delle località che più riceve turisti in occasione della festa.

La vicedirettrice dell'Oms, la brasiliana Mariangela Simao, ha affermato oggi che dovrebbero essere evitate le grandi concentrazioni di pubblico. Secondo l'esperta, la ricomparsa del coronavirus "in Europa è il risultato di un'eccessiva flessibilità, con le persone che si assembrano e smettono di indossare le mascherine".   

Per ora la festa è confermata nella città di San Paolo, la megalopoli più grande del Paese sudamericano, ma potrebbe essere sospesa "nel caso in cui la situazione epidemiologica non sia favorevole nelle date prossime" al carnevale. Secondo il quotidiano O Globo, da metà febbraio alla prima settimana di marzo 2022 si stima che circa 15 milioni di persone scenderanno a sfilare in strada. Nella città - che conta 12 milioni di abitanti - il 100% della popolazione adulta è stata pienamente vaccinata contro il Coronavirus, mentre in tutto il Paese i cittadini che hanno ricevuto entrambe le dosi superano il 61%, pari a 130, 3 milioni di persone. I brasiliani che hanno ricevuto almeno una dose sono invece 158,3 milioni, pari al 74,2% del totale.   

Resta alta l'attenzione anche a Rio de Janeiro. Il procuratore ha raccomandato al sindaco, Eduardo Paes, di "riesaminare" i criteri con cui ha deciso di realizzare le feste di Capodanno e Carnevale.  A Salvador de Bahia, dove tradizionalmente avviene uno dei carnevali più affollati, "le possibilità di cancellazione sono del 90%", ha scritto il portale di notizie Metropoles, dopo aver consultato fonti governative. Mentre, secondo O Globo, i festeggiamenti "sono minacciati" anche a Olinda e Recife, due città dello Stato di Pernambuco (nord-est) con una grande tradizione carnevalesca.

​Dall'inizio della pandemia, 613.416 brasiliani sono morti per Covid-19, compresi i 176 casi registrati nelle ultime 24 ore. Parallelamente, ieri sono state segnalate 4.686 nuove infezioni e il bilancio totale dei contagiati dall'inizio dell'emergenza sanitaria è salito a 22.043.417.
Condividi