Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Bremer-Sirigu-Belotti-Iago-Falque-Pinamonti-Schone-05004bd5-90bf-483c-b988-3af0b208472e.html | rainews/live/ | true
SPORT

Serie A, 33.ma giornata

Toro ormai salvo: 3-0 al Genoa firmato Bremer, Lukic e Belotti

Granata ora a +8 sul Lecce terz'ultimo: missione quasi compiuta. I rossoblù trovano un grande Sirigu sulla loro strada, poi alzano bandiera bianca. Domenica al 'Ferraris' match da brividi proprio contro i salentini

Condividi
Match salvezza all’Olimpico: il Toro scaccia i fantasmi battendo 3-0 il Genoa e si porta a +8 sul Lecce terz’ultimo a 5 giornate dalla fine. La matematica non c’è, ma il distacco sembra ormai rassicurante. La terra invece trema ancora sotto i piedi della squadra di Nicola, che domenica è attesa da una sfida alla ‘mors tua vita mea’ proprio contro i salentini (a -1 dai rossoblù) al ‘Ferraris’.
  
Primo temo sostanzialmente equilibrato, la prima occasione è per gli ospiti (7’): l’ex Iago Falque sfonda sulla destra e mette dentro per la girata di Pinamonti, splendida la risposta di Sirigu. Dopo un avvio timido, i granata iniziano a prendere campo e rispondono. E l’uomo che toglie le castagne dal fuoco è Gleison Bremer. Al 25’, su corner di Verdi, il difensore schiaccia di testa ma il pallone sfila a lato di pochissimo. E’ l’antipasto del gol, anzi, la fotocopia del gol: ancora corner di Verdi e stavolta lo stacco del brasiliano è vincente (32’). Che evidentemente deve avere un conto aperto con i rossoblù, visto che due delle sue tre reti in Serie A sono arrivate proprio contro il Grifone, squadra cui aveva fatto male anche nel match di andata a Marassi. Al 39’ altri brividi per il Genoa complice un errore del numero uno Perin: appoggio sbagliato a Biraschi, Belotti arpiona e punta la porta, ma il portiere rimedia in uscita.

Ripresa. Pronti, via e un grandissimo Sirigu evita il pari dopo pochi secondi con una tripla parata (46’): si oppone a Sanabria, si ripete su Schone (l’intervento più difficile) e dice no anche a Pinamonti, anche se quest’ultimo si trovava in posizione di fuorigioco. La partita, girandola di cambi a parte, non racconta più molto fino al 76’, minuto del raddoppio granata: Belotti difende ottimamente la sfera e la scarica per il serbo Lukic, che dal limite lascia partire un destro imparabile per Mattia Perin. E’ il colpo del ko per il Grifone, che alza bandiera bianca e incassa anche la terza rete, firmata di sinistro al 90' dal 'Gallo' Belotti (sedicesima rete stagionale).      
Condividi