Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Burkina-il-padre-di-Luca-Tacchetto-mio-figlio-probabilmente-rapito-6e519476-dc8f-4ebf-b54b-0ee99cac43d7.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il premier canadese Trudeau: "Edith è viva"

Burkina, il padre di Luca Tacchetto: mio figlio probabilmente rapito

"La cosa più probabile è che sia stato rapito per fini politici o economici". L'unità di crisi della Farnesina sta seguendo il caso con la massima attenzione: "Necessario mantenere il massimo riserbo". Procura di Roma indaga per rapimento a scopo di terrorismo

Condividi
"O è stato rapito o inghiottito da un gorgo dove non si trova più niente": lo ha detto al Mattinodi Padova Nunzio Tacchetto, padre di Luca, l'architetto di Vigonza (Padova) di cui non si hanno più notizie dopo un viaggio in Burkina Faso con l'amica canadese Edith Blais. "La cosa più probabile - sottolinea - è che sia stato rapito per fini politici o economici. Secondo noi non da jihadisti, da gente chefa terrorismo", ha aggiunto rispondendo ad una domanda su qualepotesse essere la motivazione del sequestro.

"In questi casi prima o dopo - ha sostenuto Nunzio Tacchetto - se lasciamo indagare chi di mestiere fa questo e lo fa bene, troveremo la soluzione". Il padre di Luca ha ripetuto che l'ultimo contatto con il figlio risale "alle 23.57 del 15 dicembre, quando ha spedito l'ultimo messaggio. Poi sono risultati entrambi spenti, siaquello di mio figlio che quello di Edith: Il telefono di Luca si è rotto in Mali e lì ne ha acquistato uno nuovo, funzionava bene perchè ci ha messo la sua scheda".  Edith invece "non ha mai avuto il cellulare, però quando sono partiti Luca gliene ha regalato uno. Ma dall'Africa ci si collega solo con il wifi".

Le parole del padre seguono le indiscrezioni di stampa secondo cui il ragazzo e la giovane canadese sarebbero stati sequestrati. La notizia è stata diffusa in Canada e avvalorata dalla visita del primo ministro Justin Trudeau ai familiari della ragazza.

L'unità di crisi della Farnesina sta seguendo il caso con la massima attenzione, in costante contattocon i familiari del connazionale.  E' quanto sottolineano fonti del Ministero degli Esteri interpellate sulla vicenda di LucaTacchetto e della sua compagna di viaggio Edith Blais, scomparsiin Burkina Faso." Al momento - si sottolinea - "è necessario mantenere il massimo riserbo".

Procura di Roma indaga per sequestro a scopo di terrorismo
La Procura di Roma indaga per il reato di   equestro di persona a scopo di terrorismo. Il fascicolo era stato aperto inizialmente come modello 45, cioè senza indagati o ipotesi di reato. Il pm Sergio Colaiocco, titolare dell'indagine, ha adesso rubricato l'indagine con quanto previsto dall'articolo 289 bis del codice penale.
Condividi