Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Calcio-Serie-A-Napoli-sempre-in-vetta-Insigne-e-Zielinski-firmano-il-2-1-al-Milan-ced581f8-45a5-418f-b9bd-9e38e6dfa3fd.html | rainews/live/ | true
SPORT

Anticipo serale della tredicesima giornata al San Paolo

Serie A. Napoli sempre in vetta. Insigne e Zielinski firmano il 2-1 al Milan

Un gol per tempo e diverse ottime parate di Donnarumma, che evita un punteggio più rotondo. La rete rossonera al 91', prodezza di Romagnoli. Partenopei al comando indipendentemente dai risultati domenicali

Condividi
Napoli sempre in vetta, indipendentemente dai risultati domenicali delle inseguitrici. Al 'San Paolo', Milan battuto 2-1. Un punteggio meno rotondo di quanto fatto vedere dai partenopei. Donnarumma è una delle poche note liete per Montella, che ha poco da rallegrarsi anche del bel gol di Romagnoli (arrivato sui titoli di coda): i rossoneri non hanno mai espresso un livello di gioco apprezzabile.

C'è Mario Rui nel Napoli dei titolarissimi di Sarri. Jorginho fra Allan e Hamsik in mediana. Per Montella due uomini (Locatelli e Suso) dietro Kalinic, Borini e Bonaventura esterni del centrocampo a quattro. Milan rinunciatario da subito, il Napoli porta un pressing molto alto, come un pugile che lavora l'avversario ai fianchi. Prima opportunità dopo una decina di minuti, con Callejon che colpisce di testa da posizione molto defilata (Donnarumma si rifugia in angolo). Poi Callejon e Allan (il brasiliano da ottima posizione) tirano addosso al portierone del Milan. I rossoneri si vedono solo con qualche conclusione dalla distanza (Suso dà piccoli grattacapi a Reina). Il Napoli attiva spesso Mertens e Insigne con lanci lunghi a scavalcare la difesa a tre rossonera. La mossa diventa letale al 33', quando il lancio di Jorginho premia lo scatto Insigne che 'buca' Donnarumma. Rete annullata per fuorigioco in un primo momento, ma concessa dal Var un minuto dopo. Milan totalmente in apnea, il Napoli sembra poter passare in ogni momento. Ci prova Allan, ma soprattutto Insigne, che con una nuova fuga centra il palo (azione 'cancellata' dal guardalinee, ma anche qui le immagini sembrano dare ragione al tempismo del n.24). Per Montella c'è pure la tegola-Suso: infortunato, lascia il posto ad André Silva proprio nel recupero.

Il cambio suggella la modifica del modulo: ora un trequartista (Locatelli) dietro le due punte. Ma non scuote il Milan. La ripresa è salutata dall'occasionissima di Mertens, messo davanti al portiere da Insigne: Donnarumma ipnotizza il belga. Bella girata di Hamsik, Donnarumma risponde presente. Il Napoli cala il ritmo, i rossoneri ora tengono palla più agevolmente ma non si rendono pericolosi. Maggio rileva Mario Rui (positiva la sua partita), poi Zielinski avvicenda Hamsik. Proprio il polacco chiude il match. Al 73' Mertens dalla fascia la mette sulla corsa del centrocampista che parte sul filo del fuorigioco e si presenta da solo davanti a Donnarumma. Gol concesso e poi confermato dal Var. Reina alza in corner un interessante tiro da fuori di Bonaventura, poi si ritrova fra le braccia il colpo di testa di Kalinic. Qualche minuto per Biglia (fuori Montolivo) al rientro dall'infortunio. Sui titoli di coda, 91', un fulmine a ciel sereno gela il San Paolo: pallone vagante ai venti metri e gran sinistro al volo di Romagnoli che batte Reina. Ultimi secondi con i partenopei molto nervosi, Allan e Albiol prendono due gialli evitabilissimi.
Condividi