Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Caleb-Ewan-Cimolai-Gaviria-Termoli-Giro-78cc3d97-9dd1-4733-a51d-ac6af4f021a7.html | rainews/live/ | true
SPORT

Giro d'Italia

Ewan piazza il bis a Termoli Valter sempre in maglia rosa

Dopo il successo di mercoledì a Cattolica, nella settima tappa altra grande volata dell'australiano che precede Cimolai e Merlier sul traguardo della cittadina molisana. Classifica immutata: ungherese ancora leader

Condividi
La settima frazione del Giro d’Italia, Notaresco-Termoli di 181 chilometri, prevalentemente pianeggiante a parte lo strappo finale a 1,5km dall’arrivo, non scuote la corsa e si chiude con un prevedibile sprint: a vincere, sul traguardo della cittadina molisana, è l’australiano Caleb Ewan (nuova grande prova di forza) che bissa il successo di mercoledì a Cattolica bruciando Davide Cimolai e il belga Tim Merlier. Altri tre italiani nei primi dieci: 4° Matteo Moschetti, 5° Andrea Pasqualon, 9° Filippo Fiorelli. Delusione per Fernando Gaviria, sesto, che ha provato inutilmente ad anticipare la volata.

Tutto immutato in classifica generale, con l’ungherese Attila Valter che resta in maglia rosa con 11” di vantaggio su Remco Evenepoel e 16” sul grande favorito Egan Bernal.

Giornata scandita dall’iniziale (dopo 1km) e lunga fuga di Simon Pellaud, Mark Christian e il piemontese Umberto Marengo (primo nei due traguardi volanti), che il gruppo lascia andare e che si esaurisce a -17 dallo striscione. Bella comunque l’azione dei tre.

Domani impegnativa ottava tappa, da Foggia a Guardia Sanframondi (170km), in provincia di Benevento: sarà il terzo arrivo in salita della corsa. Qualcosa potrebbe succedere.
Condividi