Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Camera-approva-il-ddl-sugli-Ecoreati-ma-senza-il-divieto-a-air-gun-538b3225-60d9-47c4-9413-2fc9a3d1bcb1.html | rainews/live/ | true
POLITICA

353 sì, 19 no e 34 astenuti

La Camera approva il ddl sugli Ecoreati, ma senza il divieto all'air gun

Stralciato invece il comma relativo al divieto di utilizzo della tecnica dell'air gun nei nostri mari per la ricerca di idrocarburi. Accuse a Renzi dagli ambientalisti "di aver ceduto ai petrolieri"

Condividi
La Camera sopprime le norme che vietavano l'uso della tecnica air gun per la ricerca di idrocarburi sui fondali marini e dà il via libera alla proposta di legge sugli Ecoreati. Il provvedimento torna al Senato dove potrebbe avviarsi verso il traguardo atteso di rendere la nostra normativa adeguata a combattere i reati contro l'ambiente e la salute dei cittadini. Ne è convinto il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti secondo cui "l'Italia è vicina a un risultato epocale", perché "senza la zavorra dell'air gun" il testo "sarà legge entro fine mese". E aggiunge che "c'è l'impegno del governo".

L'Aula ha licenziato il provvedimento con 353 sì, 19 no e 34 astenuti dopo aver fatto passare l'emendamento soppressivo dell'air gun su cui c'era il parere favorevole del governo con 283 sì, 160 no e 2 astenuti. 

Ma dall'opposizione agli ambientalisti si levano le accuse a Renzi "di aver ceduto ai petrolieri", di "ennesimo colpo di mano del governo", con il timore che a palazzo Madama ci sarà un insabbiamento e il M5S assicura che starà "con il fiato sul collo". L'ex ministro dell'Ambiente Andrea Orlando insiste che è "un testo storico" e replica: "Ci sono poteri forti? Non so se residuino, ma so che ci sono interessi legittimi. E oggi siamo davanti a una impostazione ragionevole e condivisa".
Condividi