Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Cargo-con-centinaia-di-migranti-verso-Santa-Maria-di-Leuca-lancia-Armati-a-bordo-1d79361a-fde9-449d-96b7-49ab15e1c7d0.html | rainews/live/ | true
MONDO

La vicenda in mare

Giallo sul cargo diretto in Salento. Carico di migranti abbandonati alla deriva

Una nave al largo di Corfù ha lanciato l'allarme per la presenza di uomini armati. Incerte le notizie: presenti centinaia di migranti, forse abbandonati da degli scafisti che - secondo alcune testimonianze - erano sull'imbarcazione; le autorità greche coordinano le operazioni e smentiscono che l'imbarcazione sia alla deriva

Vesselfinder.com
Condividi
Il quadro è ancora incerto, sono molti gli elementi oscuri di una vicenda che vede protagonista una nave cargo che batte bandiera moldava - probabilmente la Blue Sky M - che oggi ha lanciato un s.o.s. per la presenza di uomini armati a bordo. 

La notizia non viene confermata, ma le autorità greche - che coordinano le operazioni di accertamento - parlano della possibile presenza di centinaia di migranti a bordo. Si parla di 400, 600, 700 persone clandestine. I numeri sono incerti, ma la nazionalità dei passeggeri che viaggerebbero senza documenti sembra certa: sono siriani.

E' giallo anche sulla presenza dell'eventuale equipaggio a bordo, perché i migranti hanno riferito di essere stati abbandonati da degli scafisti presenti sull'imbarcazione. Durante le operazioni di avvicinamento invece sembrava ci fosse l'equipaggio. Tre operatori della Guardia Costiera di Gallipoli sono a bordo per verificare le condizioni di governo della nave.

"Stiamo monitorando la situazione. Mi dicono che a bordo potrebbero esserci 500 persone e che la nave effettivamente sia senza equipaggio. Riteniamo che chi la governava abbia inserito il pilota automatico e poi abbandonato la nave che sta navigando verso le coste della Puglia. Al momento si trova a 15 miglia da Leuca, piano piano si sta avvicinando. Sotto costa risente meno delle correnti. Tenteremo di salirci e prendere il comando". Conferma la presenza del cargo Blu Sky M nelle acque italiane, il comandante Attilio Maria Daconto a capo della capitaneria di porto di Gallipoli, nel Salento, non si sbilancia, ma ammette che la situazione è particolare e lui e i suoi uomini non la perderanno di vista.

Ma le autorità greche smentiscono e affermano che l'imbarcazione non è in difficoltà. Intanto è decollato un aereo dell'Aeronautica Militare italiana per verificare la situazione.
Condividi