Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Cassonetti-in-fiamme-a-Roma-nella-notte.-Emergenza-rifiuti-senza-fine-0a147abe-99e8-4008-9a47-e55ffd7df208.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Molti gli interventi dei vigili del fuoco

Cassonetti in fiamme a Roma nella notte. Emergenza rifiuti senza fine

Probabile l'origine dolosa dei roghi

Condividi
Una quindicina di cassonetti dell'immondizia sono andati a fuoco nella notte a Roma. L'incendio più grande è divampato in via dei Monti di Primavalle, dove vigili del fuoco e poliziotti del commissariato di zona sono intervenuti per un rogo che ha distrutto 8 cassonetti.

Contenitori travolti dalle fiamme anche in via dei Colli Portuensi, a Largo Lamberto Loria, e a viale Pantelleria, nella periferia romana di Montesacro. Sui quattro episodi indaga la polizia di stato. Al momento, secondo quanto si apprende, non si esclude l'ipotesi dolosa.  

Negli ultimi tempi nella Capitale si sono verificati diversi incendi di cassonetti. La città affronta ormai da settimane un'emergenza che non sembra destinata a rientrare presto, con enormi cumuli di sacchetti e altri rifiuti di ogni sorta sparsi nelle strade. 

Benvenuti, ex presidente Ama: situazione raccolta devastante
"Non vi è strada, quartiere o Municipio della Capitale dove la situazione sia sotto controllo. A causa del caldo la situazione rifiuti a Roma è veramente gravissima con una puzza insopportabile nei pressi dei cassonetti ormai abbandonati e non più svuotati da giorni, gabbiani, topi e piccioni, oltre alle blatte che si alimentano fra i rifiuti. Ormai si sta rischiando l'emergenza sanitaria ed è necessario un controllo delle Asl per scongiurare ulteriori gravi conseguenze". E' quanto dichiara l'ex presidente di Ama Piergiorgio Benvenuti, oggi portavoce del Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale. "Lo sfacelo della raccolta e della gestione dei rifiuti nella Capitale - prosegue Benvenuti - è ormai ripreso dai mezzi di comunicazione nazionale ed anche estera con un danno all'economia, al turismo ed al commercio di Roma, oltre all'immagine dell'intero Paese. Una situazione che non ha precedenti nella gestione dei rifiuti a Roma. E' necessario un futuro diverso per i cittadini di Roma, per i lavoratori di Ama, per l'immagine e l'efficienza della Capitale d'Italia".  

Raggi: rifiuti ancora a terra a Roma, bluff Zingaretti 
"L'ordinanza politica del segretario Pd e presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti si è rivelata inapplicabile. I rifiuti a Roma sono ancora a terra. Il bluff è svelato". Così la sindaca di Roma, Virginia Raggi, su Twitter postando l'intervista al Fatto Quotidiano. Ieri Zingaretti con un'ordinanza aveva chiesto ad Ama - la municipalizzata incaricata della raccolta - di ripulire entro 48 ore vicino ai siti sensibili come ospedali, mercati e scuole e in 7 giorni in tutta la città.
Condividi