Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Champions-schiaffo-del-Chelsea-alla-Juventus-pari-per-Atalanta-a-Berna-835c5d6e-d0fb-426c-953e-309ba9fd85c6.html | rainews/live/ | true
SPORT

Calcio

Champions League: schiaffo del Chelsea alla Juventus, pari per l'Atalanta a Berna

A Stamford Bridge i blues calano il poker e superano i bianconeri (già qualificati), 3-3 per la Dea contro lo Young Boys

Condividi
Una sconfitta e un pareggio per le italiane impegnate stasera in Champions League.

CHELSEA-JUVENTUS 4-0
Il Chelsea tramortisce a Stamford Bridge la Juventus 4-0 nella quinta giornata, costringendola al primo ko europeo e a perdere la vetta della classifica del Gruppo H. Decidono le reti di Chalobah, James, Hudson-Odoi e Werner: la squadra di Tuchel raggiunge e scavalca gli uomini di Allegri in virtù degli scontri diretti, lasciando aperta la lotta per il primo posto fino all'ultima giornata. I londinesi partono meglio e dopo un paio di minuti falliscono una grande chance con Chilwell, che liscia incredibilmente da pochi passi. Al 25' arriva comunque il vantaggio blues firmato Chalobah, bravo ad avventarsi su una palla morta in area e battere Szczesny per l'1-0, dopo un assist involontario di Rudiger. I bianconeri rispondono subito e vanno ad un passo dal pareggio con Morata, il cui pallonetto viene miracolosamente salvato da Thiago Silva prima di entrare in porta. Bravissimo anche Szczesny dall'altra parte a negare il raddoppio a James, il cui diagonale destro era diretto all'angolino.

Duello che si ripete ad inizio ripresa, ma stavolta il portiere juventino non può nulla sulla sassata dell'inglese che vale il 2-0 del Chelsea al 56'. I bianconeri spariscono dal campo e al 58' incassano anche il tris di Hudson-Odoi, servito da Loftus-Cheek dopo una splendida azione corale dei blues. Nel finale, all'ultimo secondo disponibile, c'è spazio e gloria anche per il poker definitivo di Werner al 94'.

Nell'altro match del girone, Malmoe e Zenith San Pietroburgo 1-1 (1-0), disputato sul terreno dell'Eleda Stadium di Malmoe (Svezia). I gol: nel primo tempo Rieks per gli svedesi al 28'; nel secondo tempo Rakitskiy per i russi su rigore al 47'. La classifica: Chelsea 12, Juventus 12, Zenith 4, Malmoe 1.

Nella foto l'esultanza del Chelsea dopo il primo gol 


YOUNG BOYS-ATALANTA 3-3
L'Atalanta pareggia 3-3 in trasferta, sul campo sintetico di Berna, con lo Young Boys nella quinta gara del gruppo F della Champions League e tiene aperte le possibilità di qualificazione. 

La squadra di Gasperini passa in vantaggio al 10' del primo tempo grazie a Duvan Zapata che sfrutta al meglio un cross basso di Freuler, stoppa la palla di sinistro e al volo, batte di destro in girata Faivre. I nerazzurri sprecano più volte il raddoppio e vengono puniti al termine del primo tempo. Al 39' su calcio d'angolo arriva la rete di testa di Jordan Siebatcheu.

Ad inizio ripresa l'Atalanta continua a spingere e al 51' trova il nuovo vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Pasalic in area tocca per Palomino che, al volo da pochi passi dentro l'area, mette a giro sul sette lontano, dove Faivre non può arrivare. Lo Young Boys a questo punto tenta il tutto per tutto e ribalta la situazione andando in gol all'80' con Vincent Sierro e all'84' con un eurogol di Silvan Hefti. L'Atalanta non ci sta e all'88' con Muriel, appena entrato, trova il 3-3 con un perfetto calcio di punizione.

Nell'altro incontro del girone, il Manchester United si impone 2-0 in casa del Villarreal. Inglesi in vantaggio con Cristiano Ronaldo al 78', raddoppio con Sancho al 90'. In classifica Manchester United 10, Villareal 7, Atalanta 6, Young Boys 4.

Nella foto il primo gol dell'Atalanta
Condividi