Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Chewbacca-arrestato-ad-Odessa-non-aveva-i-documenti-faceva-campagna-elettorale-per-Darth-Vader-Ucraina-elezioni-ae3e03f1-1395-493c-8908-a2c18dc7cae9.html | rainews/live/ | true
MONDO

Starwars, Chewbacca "arrestato" ad un seggio elettorale in Ucraina: non aveva i documenti

Venerdì 23 ottobre, sempre  a Odessa, era stata inaugurata una statua di Darth Vader. Una creazione dell’artista ucraino Alexander Milov, che aveva modificato un monumento preesistente dedicato a Lenin

Condividi
Un uomo travestito come Chewbacca, uno dei celebri protagonisti di Guerre Stellari, è stato fermato ad Odessa dalla polizia, mentre erano in corso le elezioni amministrative dell'Ucraina.

L'uomo si trovava vicino ad un seggio elettorale, ed è stato fermato perchè aveva guidato l'auto senza patente e non aveva nessun documento di identificazione. Ha cercato di resistere all'arresto e le forze dell'ordine hanno dovuto usare la forza. E' stato accusato anche di avere interferito con lo svolgimento delle elezioni.




Ad un  altro uomo, che indossava il costume di Darth Vader, il famoso cattivo della saga di film di fantascienza, non è stato permesso di votare nel suo seggio elettorale. 

Venerdì 23 ottobre, sempre  a Odessa, era stata inaugurata una statua di Darth Vader. Una creazione dell’artista ucraino Alexander Milov, che aveva modificato un monumento preesistente dedicato a Lenin. Si dice che la statua funzionerà anche da hotspot per la connessione Wi-Fi. Non si tratta della prima volta che viene abbattuto un monumento comunista, ma stavolta invece di essere distrutto, è stato trasformato nel personaggio di Guerre Stellari. Il partito d’Internet d’Ucraina nel maggio 2014 aveva candidato come sindaco di Odessa un politico mascherato proprio da Signore Oscuro.

Il blocco di Darth Vader è un partito burla, che però ha anche  presentato candidati alle amministrative ucraine. Tra loro c’erano Master Yoda e il Lato oscuro della Forza. Il fondatore di questa formazione politica si chiama Dmitri Golubov.




Il web si è divertito a seguire le vicende "giudiziarie" di Chewbacca, che dopo l'arresto è finito davanti ad un tribunale ed è stato multato per non avere fornito i documenti di identità. Meritandosi, alal fine, anche un articolo del Guardian.





Condividi