Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Chiusura-positiva-per-le-borse-europee-nasdaq-in-rialzo-spinto-dai-farmaceutici-72d15b7f-1885-4fda-95e1-9a3e6e7f2a83.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Chiusura positiva per le borse europee. Nasdaq in rialzo spinto dai farmaceutici

Condividi
di Chiara Rancati
Chiudono la settimana in positivo le principali piazze europee. A Milano il Ftse Mib registra un +0,48% ; fanno ancora meglio Londra e soprattutto Francoforte che guadagna oltre l'1%.
Tra i fattori che hanno mosso i mercati in questa giornata ci sono ancora le trimestrali. Per le aziende che le hanno presentate, ma anche per chi ancora deve farlo come Unipol, migliore del Ftse Mib con un rialzo del 3,30%. La società pubblicherà i conti solo la prossima settimana ma già beneficia di aspettative positive visto il buon momento per il settore bancario.
In rialzo anche le piazze americane, nonostante la giornata oltreoceano si fosse aperta con dati deludenti sulla disoccupazione, che è inaspettatamente risalita di un decimo di punto al 6,1%. A Wall Street in rialzo tutti gli indici e in particolare il Nasdaq, che segna una + 1,31% grazie anche al netto rimbalzo dei titoli delle case farmaceutiche produttrici dei vaccini anti Covid.
Altro fattore positivo per i mercati i prezzi delle materie prime. Sale l'oro, a 1835 dollari l'oncia, ma anche il rame, che supera i 10.400 dollari alla tonnellata.
Continua la lenta crescita dello spread tra btp e bund tedesco, che durante la giornata ha toccato anche quota 120 punti base per poi attestarsi a 118, con il rendimento dei titoli decennali italiani allo 0,97%.
 
Condividi