Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Ciclismo-Europei-Italia-oro-nella-staffetta-mista-d2ee22b7-031e-4193-931c-b3c47669d4de.html | rainews/live/ | true
SPORT

Trento

Ciclismo, Europei: Italia d'oro nella staffetta mista

Gli azzurri chiudono la prova in 51'59"01, precedendo la Germania. Domani sfida Ganna-Pogacar

Condividi
E' un'Italia che non si risparmia e certifica l'ottima forma dei suoi cronoman quella che oggi ha vinto l'oro nella mixed relay dei Campionati europei di ciclismo su strada in corso a Trento fino a domenica.

Filippo Ganna, Matteo Sobrero e Alessandro De Marchi volano sui pedali e lasciano sull'asfalto del circuito delle Albere le grandi speranze di Germania e Olanda che si devono accontentare del secondo e terzo posto. Merito della superba prova della staffetta femminile. Con un cambio perfetto Marta Cavalli, Elena Cecchini ed Elisa Longo Borghini non hanno sprecato il vantaggio incrementandolo negli ultimi tre chilometri, nonostante il disperato tentativo di rimonta da parte delle tedesche.

E' un oro che vale doppio per Ganna: domani nella crono individuale se la dovrà vedere con lo sloveno Tadej Pogacar che oggi, a causa della defezione di una componente del team rosa, ha dovuto dare forfait. "Partirò con le migliori sensazioni. Domenica è in programma la prova in linea e cercheremo di fare del nostro meglio. Abbiamo cominciato gli Europei nel migliore dei modi ed è di buon auspicio per noi e per tutto il gruppo azzurro", ha detto la locomotiva di Vignone subito dopo la consacrazione del titolo continentale.

"Per me è un dolce ritorno in maglia azzurra, è una cosa che aspettavo e dopo tutto quello che è successo vale ancora di più. Sono contento di aver dato il mio contributo, è molto bello essere in questo gruppo. I prossimi giorni? Con Davide Cassani abbiamo parlato, vediamo. Sono a disposizione della causa", ha detto De Marchi a margine della premiazione.

In mattinata hanno invece tenuto banco le cronometro juniores. Nella gara donne la parte del leone l'ha fatta la russa Alena Ivanchenko che ha rifilato più di 30 secondi alla tedesca Antonia Niedermaier e all'olandese Elise Uijen. L'azzurra Carlotta Cipressi ha chiuso al nono posto con oltre 2 minuti di distacco.

Parla belga invece la crono maschile con la doppietta di Alec Segaert e Cian Uijtdebroeks. Terzo posto per il francese Eddy Le Huitouze. Ottima la prestazione di Samuele Bonetto che nella seconda frazione di gara è stato protagonista di una strepitosa rimonta che gli ha permesso di chiudere al quinto posto, a 43 secondi dalla 'freccia' Segaert.

Domani gli Europei entrano nel vivo con le cronometro maschile e femminile under 23 e le individuali élite con l'Italia che schiera Elena Cecchini, Vittoria Bussi, Edoardo Affini e Filippo Ganna. Da tenere sotto osservazione il belga Remco Evenepoel che si presenta all'appuntamento con la prova contro il tempo in ottima forma.
Condividi