Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Cina-4-anni-di-carcere-alla-blogger-che-ha-raccontato-Wuhan-9b7f71f4-5ed4-4603-8959-ce312055abed.html | rainews/live/ | true
MONDO

L'avvocato: "Cattive condizioni di salute"

Cina, condannata a 4 anni di carcere la blogger che ha raccontato Wuhan

Detenuta dallo scorso maggio, a giugno Zhang ha iniziato a rifiutare il cibo in segno di protesta contro il suo arresto. La sentenza del tribunale di Shanghai ha motivato la colpevolezza per aver "raccolto litigi e provocato problemi" 

Condividi
Zhang Zhan, ex avvocato diventata citizen journalist, è stata condannata a 4 anni di carcere per la copertura in diretta da Wuhan della crisi del Covid-19.   La sentenza del tribunale di Shanghai, maturata dopo una breve udienza, ha motivato la colpevolezza per aver "raccolto litigi e provocato problemi" in scia alla segnalazione dei fatti iniziali della pandemia quando, nella città focolaio del virus, si parlava di "polmonite misteriosa". I resoconti di Zhang, 37 anni, sono stati a febbraio condivisi sui social media, attirando l'attenzione delle autorità.

"Zhang Zhan ha partecipato al processo su una sedia a rotelle ed era in cattive condizioni di salute - ha denunciato l'avvocato Zhang Keke - non ha detto se ricorrerà in appello". Originaria di Shanghai, Zhang raggiunse a febbraio la città di Wuhan, pubblicando sui social media i suoi reportage. Detenuta dallo scorso maggio, a giugno Zhang ha iniziato a rifiutare il cibo in segno di protesta contro il suo arresto.

Zhang è stata la prima ad avere un processo nel gruppo di 4 citizen journalist - Chen Qiushi, Fang Bin e Li Zehua -detenuti dalle autorità all'inizio dell'anno per aver coperto gli eventi di Wuhan.
Condividi