Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Cinema-Usa-Golden-Globes-Hollywood-Laura-Pausini-29a3445f-8498-4b77-8607-20da497c573f.html | rainews/live/ | true
SPETTACOLO

Usa

La notte dei Golden Globes, al via la stagione dei premi

Gli italiani sono in lizza con le due candidature per "La vita davanti a sé", di Edoardo Ponti, nella categoria miglior film straniero e per la canzone originale "Io sì/Seen", di Laura Pausini

Condividi
Nella notte italiana si assegnano negli Usa i Golden Globes, i riconoscimenti della stampa estera accreditata ad Hollywood, tradizionale apertura della stagione dei premi, in ritardo rispetto al calendario tradizionale per l'effetto della pandemia.

Per il cinema, in testa alle candidature c'è "Mank" di David Fincher, a quota sei (film, regia, sceneggiatura, colonna sonora, attore protagonista con Gary Oldman e attrice non protagonista con Amanda Seyfried), davanti a "Il processo ai Chicago 7" di Aaron Sorkin, con cinque (film, regia, sceneggiatura, attore non protagonista con Sacha Baron Cohen e canzone originale). 

A quota quattro il terzetto formato da "Nomadland", di Chloé Zhao, Leone d'oro lo scorso anno a Venezia, "Promising young woman", di Emerald Fennell, e "The Father", del francese Florian Zeller.

Gli italiani sono in lizza con le due candidature per "La vita davanti a sé", di Edoardo Ponti, nella categoria miglior film straniero e per la canzone originale "Io sì/Seen", di Laura Pausini, con Diane Warren e Niccolò Agliardi. Tra i finalisti per il miglior film straniero anche la produzione francese "Due", per la regia dell'italiano Filippo Meneghetti.

Tra le serie tv, in testa con 6 candidature "The Crown", davanti a "Schitt's Creek", con 5. Per il cinema, domina come distributore Netflix, con 22 candidature, davanti ad Amazon Studios, con 7. Per la televisione, primato ancora di Netflix con 20, davanti a HBO, staccata a 7.

Per l'elenco completo delle candidature vedi il sito ufficiale dell'evento.
Condividi