Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Cisgiordania-scontri-con-esercito-ucciso-15enne-palestinese-Nablus-b693e63d-2347-439c-8e46-dd0ee2e28a09.html | rainews/live/ | true
MONDO

Insediamenti

Cisgiordania: scontri con esercito, ucciso 15enne palestinese

Estesi incidenti sono avvenuti sul Monte Sabih vicino a Nablus durante una protesta contro la costruzione di un insediamento, da parte di un nucleo di coloni israeliani che vi hanno creato un avamposto

Condividi
di Tiziana Di Giovannandrea Un quindicenne palestinese è rimasto ucciso in scontri da militari israeliani nel villaggio di Beita, a Sud-Est di Nablus, in Cisgiordania.

Lo ha riportato l'agenzia di stampa palestinese Wafa, citando la Mezzaluna Rossa palestinese. La notizia degli estesi incidenti, all'origine della morte dell'adolescente, è sta riportata anche dal sito di 'Haaretz'. L'agenzia di stampa palestinese Maan ha identificato la vittima in Mohammed Saeed Hamayel.

Il ministero della Salute palestinese ha confermato il decesso dell'adolescente.

Negli stessi scontri sono rimasti feriti altri sei palestinesi dopo che i militari hanno iniziato a sparare; tutti e sei sono stati ricoverati presso l'ospedale di Nablus mentre decine di altri protestanti sono stati intossicati dai lacrimogeni.

Secondo fonti militari, i coloni israeliani sono stati attaccati da una folla di centinaia di palestinesi ed i soldati hanno sparato per respingerli.

La tensione è salita durante una contestazione da parte dei palestinesi che protestavano contro la costruzione di un insediamento, un avamposto creato da parte di un nucleo di coloni israeliani vicino al villaggio di Beita e ritenuto illegale. Si tratta della terza settimana di proteste popolari palestinesi in terre contese con coloni israeliani.
Condividi