Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Colpo-di-fucile-accidentale-non-stato-il-padre-ma-il-fratellino-a-uccidere-15enne-d4547be7-78f4-4dc7-a658-61d78617c5f2.html | rainews/live/ | true
ITALIA

La rivelazione durante l'interrogatorio

Colpo di fucile accidentale. Non è stato il padre ma il fratellino a uccidere 15enne

Non è stato il padre bensì il figlio tredicenne a esplodere il colpo di fucile che a San felice del Benaco, nel Bresciano, ha ucciso una ragazza di 15 anni

Immagine di repertorio (GettyImages)
Condividi
Padre e figlio stavano mostrando il fucile alla ragazza quando il 13enne ha premuto il grilletto colpendo la sorella in pieno petto. Le quindicenne è morta sul colpo.

È quanto emerge dall'interrogatorio del padre che è stato sentito nella notte dal pubblico ministero di Brescia Carlo Milanesi. L'uomo è indagato per omicidio colposo in relazione a profili di negligenza per omessa custodia e utilizzo improprio dell’arma mentre il ragazzo di 13 anni non è imputabile.

Inizialmente il colpo di fucile, partito inavvertitamente, era stato attribuito al padre, con un trascorso pubblico in paese. Dopo l'interrogatorio è stata chiarita la dinamica della tragedia. Da una prima ricostruzione la vicenda si è consumata nell'appartamento in cui vivono. Il padre stava mostrando i fucili, detenuti regolarmente, alla moglie e ai due figli.
Condividi