Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/ContentItem-9e2ddd24-1de4-4ce6-b61c-6bec2200f8b4.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Minacce e percosse

Stalking, due arresti ad Ancona e Bari

Le minacce perpetrate ai danni anche degli altri componenti della famiglia

Vittime
Condividi
Roma I carabinieri di Ancona nel quartiere Brecce Bianche hanno arrestato un 22enne, per atti persecutori ai danni di una ragazza del luogo, minorenne, con cui aveva avuto una relazione, e di sua madre. Il giovane, secondo l'accusa, aveva tenuto nel tempo nei confronti della ex atteggiamenti violenti consistenti in minacce, percosse e ingiurie.

Gli stessi comportamenti si sono riversati successivamente sulla madre della giovane e sulle persone frequentate dalla vittima. Ieri, all'ennesimo appostamento sotto la scuola della ragazza, le forze dell’ordine hanno arrestato lo stalker, che ora si trova ai domiciliari a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Bari aggredisce l'ex moglie, la figlia e la nipotina di 11 anni. Queste ultime hanno riportato entrambe ferite guaribili in 7 giorni. E' accaduto tra il Policlinico di Bari e l'abitazione della famiglia. Un uomo di 50 anni, di Palo del Colle, è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale con le accuse di stalking nei confronti della ex moglie e di lesioni personali nei confronti della figlia e della nipote. I militari lo avevano già arrestato per atti persecutori lo scorso settembre.

La lite dopo essere iniziata al Policlinico del capoluogo, è poi proseguita a casa della ex moglie nonostante al 50enne fosse stato vietato di avvicinarsi alla donna. Lì l'uomo ha minacciando di morte la vittima. All'arrivo dei carabinieri, allertati tramite una segnalazione pervenuta al 112, il 50enne è fuggito ed è stato rintracciato e bloccato pochi minuti dopo nei pressi del Policlinico. Ora è agli arresti domiciliari. su disposizione della Procura della Repubblica di Bari
Condividi