Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/ContentItem-b5959016-cd26-453a-bcda-5f1da3253941.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Minaccia anche la sorella della vittima

Stalking al femminile... quando lei perseguita lei

Una giovane donna è stata perseguitata dalla sua ex compagna di 35 anni, con la quale aveva avuto una relazione durata quattro anni e terminata lo scorso giugno.

La 35enne è stata arrestata dalla Polizia
Condividi
Roma Caso di stalking tutto al femminile a Roma. Una giovane donna è stata perseguitata dalla sua ex compagna di 35 anni, con la quale aveva avuto una relazione durata quattro anni e terminata lo scorso giugno.

 Da allora la ragazza ha ricevuto minacce e subito aggressioni rivolte anche ai suoi parenti: sua sorella era stata minacciata dalla stalker anche con un coltello da cucina.

 La 35enne è stata arrestata dalla Polizia per atti persecutori e si trova nel carcere di Rebibbia.

Gli agenti del commissariato Primavalle, zona alla periferia di Roma, sono intervenuti all'alba a seguito di una telefonata al 113 con la quale una giovane donna aveva chiesto aiuto alla Polizia per le ripetute minacce ricevute.

 I poliziotti, giunti sul posto, hanno trovato la vittima in compagnia di un'amica e, nelle vicinanze, un'altra donna.

Nel corso della serata la giovane, accompagnata da un'amica e dalla sorella, si era presentata in un altro commissariato, raccontando agli investigatori di quanto stava subendo da qualche tempo.

La denuncia, però, non ha sortito gli effetti sperati, anzi. Di ritorno dal commissariato la vittima ha subito notato di essere seguita. A bordo di un ciclomotore, l'ex compagna ha cercato con alcune spericolate manovre di far arrestare la corsa dell'auto posizionandosi davanti al veicolo, costringendo poi gli occupanti a fermarsi.

 A questo punto la donna ha iniziato a colpire con un casco lo specchietto retrovisore dell'auto, per poi accanirsi con calci sullo sportello. Le ragazze, per sfuggire all'aggressione, sono tornate quindi al commissariato, dove gli agenti hanno cercato di calmare gli animi.

Neanche ciò è servito però a far desistere la donna dai suoi propositi. Nel corso della notte ha continuato ad inviare messaggi alla sua vittima nei quali faceva intendere di trovarsi sotto l'abitazione dei suoi familiari, costringendo la giovane a recarsi sul posto per scongiurare eventuali ripercussioni. Una volta a confronto sono proseguite le minacce, tanto da determinare l'intervento degli agenti che hanno arrestato la stalker.
Condividi