Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/ContentItem-e0ae46a1-28f0-44a9-8fc1-2eb93b48cbd0.html | rainews/live/ | true
MONDO

Trasportava cobalto 60

Allarme Aiea, rubato in Messico camion con carico radioattivo

Un camion che trasportava una sostanza radioattiva per uso medico "estremamente pericolosa" è stato rubato in Messico. Lo riferisce l'Agenzia l'Aiea. Il furto è avvenuto a Tepojaco, una cittadina nei pressi di Città del Messico

Nucleare
Condividi
Città del Messico
Un camion che trasportava una sostanza radioattiva per uso medico "estremamente pericolosa" è stato rubato in Messico. Lo riferisce l'Agenzia internazionale dell'energia atomica (Aiea) in una nota pubblicata sul suo sito internet. Il furto è avvenuto il due dicembre scorso a Tepojaco, una cittadina nei pressi di Città del Messico.
Il camion trasportava Cobalto 60, una sostanza radioattiva utilizzata in radioterapia, proveniente da un ospedale della città di Tujuana (nord del Paese). "Al momento del furto, la sostanza era adeguatamente protetta. Ma potrebbe essere estremamente pericolosa per qualcuno se la protezione è stata rimossa o danneggiata", ha spiegato l'agenzia delle Nazioni Unite nella nota.

Il governatore: il camion non ha seguito i protocolli
Il governatore dello Stato messicano di Hidalgo, Francisco Olivera Ruiz, ha detto oggi che il camion sparito con un carico di cobalto 60 non ha seguito i protocolli di sicurezza e che la procura ha aperto un'inchiesta sulle circostanze in cui è stato rubato.  "Non sappiamo se il camion si è diretto verso Hidalgo o verso un altro Stato, ma è molto strano che un carico con queste caratteristiche non disponesse della necessaria protezione, non risulti rintracciabile con il Gps e che si sia fermato per fare il pieno", ha detto Olivera Ruiz. Da parte sua, il vicegovernatore Fernando Moctezuma ha sottolineato che le forze di sicurezza sono in stato di massima allerta alla ricerca del pericoloso carico radioattivo, aggiungendo che secondo alcune versioni il camion potrebbe essersi diretto verso la regione di Tula (sudovest dello stato di Hidalgo) "ma per il momento non abbiamo nessuna conferma".

Secondo le prime ricostruzioni pubblicate dai medi locali, un gruppo di uomini armati ha attaccato il camion mentre era fermo in un distributore di benzina nei pressi di Tepojaco, nella regione di Tizayuca, all'estremo meridionale di Hidalgo, sul confine con la zona metropolitana di Città del Messico.
L'appello delle autorità: non aprire il materiale radioattivo
"Noi chiediamo a chi ha preso il camion o chi trovasse il materiale radioattivo di non aprirlo o distruggerlo, perchè potrebbe provocare gravi danni alla salute". E' questo l'appello pubblico lanciato dalla commissione nucleare del Messico che ha lanciato oggi l'allarme, insieme all'Aiea di Vienna.  Al momento del furto il materiale radioattivo era  protetto nell'equipaggiamento medico, ha fatto sapere l'agenzia atomica dell'Onu. "Comunque il materiale radioattivo potrebbe essere estremamente pericoloso se qualcuno lo rimuovesse dalla protezione o se questa fosse danneggiata", ha aggiunto. Le autorità messicane hanno chiesto al pubblico di fornire ogni possibile informazione che possa aiutare ad individuare il camion ed il materiale rubati.
Condividi