Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Coronavirus-Gualtieri-misure-anti-lockdown-aiuti-fino-a-che-serve-87d909c5-8531-4963-884b-23a169bb0a51.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

La pandemia

Gualtieri: misure anti-lockdown, aiuti finché servirà

"Daremo il sostegno necessario. Abbiamo le risorse per farlo" afferma il ministro dell'Economia ospite a 'Mezz'ora in più'. "Se le risorse del Mes diventassero indispensabili, non potremmo farne a meno" 

Condividi

'Dobbiamo seguire le indicazioni scientifiche. È inevitabile in questa seconda ondata che ha sorpreso tutta Europa per la sua virulenza, che si prendano misure ulteriori accompagnate da sostegno economico. Tanto più saremo efficaci tanto più potremo evitare un nuovo lockdown, questo richiede misure intermedie anche dolorose'. Così il ministro dell'Economia Gualtieri a Mezz'ora in più. Il governo darà 'tutto il sostegno necessario nella misura in cui sarà necessario. Abbiamo le risorse per farlo", aggiunge.

''Finché non si sconfiggerà il virus- continua il ministro-, non ci saranno prospettive di ripartenza. Sconfiggere il virus è uno sforzo comune, un nemico esterno che noi dobbiamo contrastare''.

La manovra "è stata approvata, ora stiamo finalizzando il testo per inviarlo al Parlamento. Arriverà entro una settimana al massimo" annuncia. "La manovra mette da parte risorse per un inizio anno difficile, risorse sulla base delle quali abbiamo raggiunto questa positiva intesa sul blocco dei licenziamenti e la cassa integrazione, risorse per sostenere ulteriori ristori. Valuteremo se sono sufficienti".

"Con questo rimbalzo' del terzo trimestre, "persino se nel quarto trimestre invece di un moderato +0,4 ci fosse un calo del Pil intorno al 4% non dovremmo cambiare la nostra previsione, l'impatto negativo ci sarebbe nel trimestre successivo. Abbiamo margini persino per un quarto trimestre molto negativo".

Se le risorse del Mes diventassero indispensabili, non potremmo farne a meno
'''Penso che ci sia la consapevolezza che se queste risorse (del Mes  ndr) che io ritengo utili divenissero indispensabili, l'Italia non ne  potrebbe fare a meno, andrebbero prese'' conclude il ministro, ribadendo che ''il mes è uno strumento positivo e utile''. Ma va chiarito che ''non dà 37 miliardi in più che alcuni  pensano ci siano, altrimenti sarebbe insostenibile non prenderli''.  ''Naturalmente per un ministro dell'Economia anche risparmiare 300  milioni l'anno di interessi è una cosa utile''.

Condividi