Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Coronavirus-Usa-morti-New-York-Cina-timori-sul-contagio-di-ritorno-81a0e844-d241-4c27-beb4-5a73bf688094.html | rainews/live/ | true
MONDO

L'epidemia

Coronavirus: 6000 morti nel mondo, 2.800 casi negli Usa, in Cina timori sul contagio di ritorno

Sono 156.400 in 142 Paesi i casi di coronavirus secondo l'ultimo bilancio. A New York chiudono le scuole. Documento Gb: durerà un anno, 8 milioni di ricoveri 

Bill de Blasio, Chuck Schumer (AP Photo/Mary Altaffer)
Condividi
Sale di ora in ora il numero dei casi accertati di coronavirus negli Stati Uniti, ora oltre 2.800, quasi il doppio in poco più di 24 ore. I morti sono almeno 58, secondo gli ultimi dati delle autorità sanitarie federali e locali. A New York si registra la seconda vittima in un giorno, un uomo di 65 anni. Nello Stato di New York il maggior numero di casi di pazienti positivi al Coronavirus, salito a 613 di cui 269 nella Grande Mela. Risultati positivi anche due parlamentari dell'Assemblea statale nella capitale Albany, la cui sede è stata chiusa per la messa in sicurezza. Proprio per arginare la diffusione del Coronavirus sono state decise altre misure restrittive. A New York chiuse le scuole pubbliche.

Il presidente americano Donald Trump è risultato negativo al test per il Coronavirus. Lo rende noto il medico della Casa Bianca. "Una settimana dopo aver cenato con la delegazione brasiliana a Mar-a-Lago - scrive il medico - il presidente resta senza sintomi". Nella nota si conferma come la decisione di procedere al test è arrivata venerdì sera dopo "un'approfondita discussione".

Documento Gb: durerà un anno, 8 milioni di ricoveri 
L'epidemia di coronavirus in Gran Bretagna durerà fino alla primavera del 2021 e potrebbe portare a 7,9 milioni di persone ricoverate in ospedale. E' quanto emerge da un rapporto segreto del Public Health England (Phe) per alti funzionari del Sistema sanitario nazionale britannico (Nhs). Lo scrive il Guardian secondo cui è la prima volta che i funzionari sanitari che lavorano al contrasto al virus hanno ammesso che si aspettano che circoli per altri 12 mesi e che porterà a un enorme ulteriore sforzo sul sistema sanitaria già sotto tensione. Sempre secondo il documento, nel periodo citato l'80% dei britannici verrà contagiato.

Crescono i timori in Cina per il 'contagio di ritorno': la Commissione sanitaria nazionale ha segnalato 20 nuovi contagio nella giornata di ieri, di cui 4 a Wuhan, focolaio del Covid-19, e 16 importati dall'estero (saliti a 111 totali), che sono risultati in maggioranza per il secondo giorno di fila. I morti in più sono 10, tutti nell'Hubei, la provincia di cui Wuhan è capoluogo. Altri 1.370 pazienti sono stati dimessi venerdì dagli ospedali, portando la percentuale di guarigione sugli 80.844 contagi certi, all'82,76%.

La Corea del Sud ha registrato 76 nuovi casi di Coronavirus, ai minimi dal 21 febbraio e per la prima volta sotto quota 100 in 23 giorni. I contagi totali sono saliti a 8.162, ha riferito il Korea Centers for Disease Control and Prevention, dando l'aggiornamento della crisi a sabato. I dati confermano il trend di rallentamento del contagio: i due focolai di Daegu e del Nord Gyeongsang (rispettivamente, 41 e 4 nuovi casi) si stanno ridimensionando. Le due aree contano 6.031 e 1.157 contagi, l'88% del totale. I morti sono aumentati a 75.

I casi di Coronavirus in Iran sono saliti a 13.938 casi. Lo ha reso noto il portavoce del ministero della salute, Kianoush Jahanpour, parlando in Tv. Le persone guarite - ha aggiunto - sono invece 4.790. I decessi nel Paese, secondo gli ultimi aggiornamenti dei media internazionali, sono saliti a 724 registrando un aumento di 113 casi in un giorno. 

Le autorità dell'Iran hanno chiesto alla popolazione di restare a casa nel tentativo di arginare la diffusione del Coronavirus in uno dei Paesi più colpiti. "Cancellate tutti i vostri viaggi e rimanete nelle vostre abitazioni, solo così potremo vedere un miglioramento della situazione nei prossimi giorni", ha detto il portavoce del ministero della Salute in un messaggio trasmesso in televisione.

l ministero della Sanità argentino ha comunicato di aver rilevato altri undici casi confermati di Coronavirus, facendo salire il totale generale dei pazienti in Argentina a 45. Questa situazione ha spinto il governo a disporre il divieto di ingresso nel Paese per 30 giorni per gli stranieri che nei 14 giorni precedenti siano stati in "zone colpite" dal virus.

Chiunque arriverà da oggi in Australia dovrà affrontare un autoisolamento di 14 giorni obbligatorio, nel tentativo di rallentare la diffusione del Coronavirus. Lo ha detto il primo ministro Scott Morrison."Dovremo abituarci - ha precisato Morrison - ad alcuni cambiamenti nel modo in cui viviamo la nostra vita". 

Il numero degli israeliani risultati positivi al Coronavirus ha raggiunto la scorsa notte la cifra di 200. Di essi 157 sono ricoverati, mentre altri 34 vengono curati nelle rispettive abitazioni. Altri ancora stanno per essere pure ricoverati. Lo ha reso noto il ministero della sanità israeliano. 

Sono dieci i pazienti affetti dal Coronavirus in Sri Lanka, in gran parte familiari di un autista che ha accompagnato in un tour una coppia di turisti europei risultati positivi. Alcune centinaia di persone sono sotto screening per verificare le loro condizioni. Il paese, che conta 22 milioni di persone ed ha una struttura sanitaria decisamente debole, aveva bloccato già dalla settimana scorsa tutti i voli da Italia, Corea del Sud e Iran; ma da ieri ha fermato i voli da e per ogni paese europeo.
Condividi