Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Coronavirus-negli-Usa-piu-di-50-mila-casi-rilevati-in-un-giorno-8b4c97d9-9f01-4c0e-bf9f-76c19118a16d.html | rainews/live/ | true
MONDO

Oltre 128 mila le vittime dal'inizio dell'epidemia

Coronavirus, negli Usa più di 50 mila casi rilevati in un giorno. Trump: tutto sotto controllo

La California ripristina il lockdown sul 75% del territorio, mentre nuovi record di infezioni si registrano in Alaska e Arizona. Il Texas ripristina l'obbligo della mascherina all'aperto. Giappone: impennata di contagi a Tokyo. Israele, secondo record consecutivo di contagi: 1000 casi in 24 ore

Condividi
Per la prima volta il bilancio giornaliero dei nuovi contagi da coronavirus negli Usa supera quota 50.000. Per la Johns Hopkins University, ci sono stati 52.898 casi nelle ultime 24 ore.  I contagi rilevati finora sono saliti così a 2.682.270, con 128.028 morti. La California ripristina il lockdown sul 75% del territorio, mentre nuovi record di infezioni si registrano in Alaska e Arizona. A Houston, in Texas, gli ospedali hanno raggiunto il 100% della capienza.

Marcia indietro del Texas, mascherine obbligatorie
 Il Texas, uno degli stati più colpiti dalla nuova ondata di coronavirus, fa marcia indietro. Il governatore repubblicano Greg Abbott, stretto alleato di Donald Trump, ha firmato un ordine esecutivo che obbliga a coprirsi il volto negli spazi pubblici nelle contee con 20 o piu' casi di covid-19. Vietati inoltre i raduni con oltre 10 persone e obbligo di distanziamento sociale di sei piedi (due metri).

Trump: stiamo mettendo il virus sotto controllo
"Stiamo mettendo sotto controllo la situazione". Lo ha detto Donald Trump in unbriefing alla Casa Bianca, nel giorno del record di nuovi casi di coronavirus. "Alcune aree che erano state colpite duramente - ha osservato - stanno facendo ora molto bene. Alcune stavano facendo molto bene e crediamo che ora il problema stia divampando ma stiamo spegnendo le fiamme. Credo che andrà tutto bene, credo che lo vedrete a breve", ha aggiunto. Il presidente Usa ha poi sostenuto: "L'economia sta tornando a ruggire", il mercato azionario sta andando "estremamente bene", e "il prossimo anno sarà un anno storico, incredibile per i posti di lavoro e la crescita".

Aumentano i contagi nel mondo, 218mila in un giorno
La pandemia ha provocato 218mila nuovi contagi in tutto il mondo nelle ultime 24 ore, superando il precedente record di 191mila contagi raggiunto il 26 giugno. Lo rileva l'ultimo bilancio dell'Istituto Johns Hopkins, che segnala un totale di oltre 10,7 milioni di contagi e 516mila morti.Gli Stati Uniti sono il paese più colpito con 2,68 milioni di casi e 128.062 morti. Seguono il Brasile con 1,44 milione di contagi e 60.632 morti. Insieme Stati Uniti e Brasile hanno registrato 97mila nuovi contagi, poco meno della metà dei nuovi casi di tutto il mondo. La Russia è al terzo posto con 653.479 casi positivi e 9.668 morti.

Pandemia cresce in Brasile e America Latina
E' ancora il Brasile il Paese più colpito dalla pandemia da coronavirus che ha colpito l'America Latina e che viaggia su ritmi elevati, nelle ultime 24 ore in ascesa, di contagi (2.649.302, +72.839) e di morti (118.604, +2.405), per lo più concentrati proprio sul territorio brasiliano. E' quanto emerge oggi da una elaborazione statistica dei dati ufficiali di 34 nazioni e territorio latinoamericani.    Diffuse ora con regolarità intorno alle 19 locali, le cifre brasiliane dei contagiati (1.448.753, +46.712) e dei morti (60.632, +1.038) segnano la curva ascendente della regione che probabilmente dovrà affrontare il Covid-19 ancora a lungo. Seguono Perù (288.477 e 9.860) e Cile (282.043 e 5.753), e altri 7 paesi con più di 30.000 contagi: Messico (231.770 e 28.510), Colombia (102.009 e 3.470), Argentina (67.197 e 1.351), Ecuador (58.257 e 4.576), Repubblica Dominicana (33.387 e 754), Panama (34.463 e 645) e Bolivia (32.219 e 1.123).

Giappone: impennata di contagi a Tokyo
Impennata di contagi da coronavirus a Tokyo. Nelle ultime 24 ore la capitale giapponese ha registrato 107 nuove infezioni e per la prima volta dal 2 maggio il dato supera quota 100. Dal 24 giugno il numero di nuovi casi giornalieri si era tenuto stabilmente intorno a 50. Il Giappone dall'inizio dell'epidemia ha registrato circa 19 mila casi e 975 morti.

La Russia supera i 660.000 casi accertati
La Russia ha superato i 660.000 casi accertati di Covid-19. Stando ai dati ufficiali annunciati dal centro anticoronavirus, in Russia nelle ultime 24 ore si sono registrati 6.760 nuovi contagi, che fanno salire a 661.165i casi di Covid-19 confermati dall'inizio dell'epidemia. I nuovi contagi sono però sotto quota 7.000 per il settimo giorno di fila. Le vittime sono ufficialmente 9.683, di cui 147 decedute nel corso dell'ultima giornata.

Ucraina: 889 nuovi casi in 24 ore
In Ucraina si sono registrati 889 nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore, che fanno salire a4 5.887 il totale dei contagi accertati dall'inizio dell'epidemia. Le vittime del nuovo coronavirus sono 1.185, di cui 12 decedute nel corso dell'ultima giornata. I guariti sono 20.053 in tutto e 505 nelle ultime 24 ore. Lo riporta il Consiglio di Sicurezza nazionale e Difesa ucraino.

Libia, continuano a salire casi confermati
La Libia registra nelle ultime 24 ore altri 50 nuovi contagi da coronavirus, che portano a 874 il totale dei casi confermati nel Paese. Lo ha reso noto il Centro nazionale libico per il controllo delle malattie sulla propria pagina ufficiale Facebook, precisando che i morti salgono da 24 a 25, i guariti da 209 a 223, e le persone attualmente positive da 591 a 626. Restano chiusi i confini.

Israele, secondo record consecutivo di contagi: 1000 casi in 24 ore
Continuano a salire i casi di coronavirus in Israele. Nelle ultime 24 ore, secondo il ministero della sanità, sono stati circa 1000, uno dei dati più alti, portando il numero totale delle infezioni a 26.257.Crescono anche le vittime passate da 320 a 322. I pazienti in serie condizioni sono 57 con 24 di loro in terapia intensiva. A fronte della situazione il governo ha esteso i lockdown parziali ad altre città: tra queste anche zone della cittadina di Ashdod.   Crescono anche i casi ne Territori Palestinesi dove il governo è stato costretto a dichiarare il lockdown totale da venerdì prossimo per 5 giorni.
Condividi