Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Coronavirus-nuovi-casi-Palermo-Toscana-stop-alle-gite-scolastiche-fino-a-15-marzo-fb9229f4-0575-491c-80cc-1dff92c1b597.html | rainews/live/ | true
SALUTE

Il contagio in Italia

10 i decessi in Italia, 28 nuovi casi in Lombardia, oltre 300 in Italia

Palazzo Chigi smentisce la chiusura delle scuole. Salgono a 240 i casi in Lombardia e 38 in Veneto. Primo caso in Liguria.  

Condividi

Sono 10 le vittime accertate per il coronavirus in Italia. Il nuovo dato è stato fornito dal commissario straordinario Angelo Borrelli nel corso della conferenza stampa alla protezione civile. 

Altri 28 nuovi casi in Lombardia che sale così a 240. Supera quota 300 il computo totale dei contagiati italiani, un numero che comprende anche le 7 vittime accertate e il ricercatore guarito e dimesso dallo Spallanzani nei giorni scorsi. Attualmente sono 7 le regioni interessate dai casi di coronavirus: 240 sono i contagiati in Lombardia (comprese le 6 vittime), 38 quelli in Veneto (compresa una vittima), 23 in Emilia Romagna, 3 in Piemonte, 3 nel Lazio (la coppia di cinesi allo Spallanzani e il ricercatore guarito), 2 in Toscana, uno in Sicilia e uno in provincia di Bolzano. I ricoverati in ospedale con sintomi sono complessivamente 109, quelli in terapia intensiva 29 e quelli in isolamento domiciliare 137.212 sono i contagiati in Lombardia (comprese le 6 vittime), 38 quelli in Veneto (compresa una vittima), 23 in Emilia Romagna, 3 in Piemonte, 3 nel Lazio (la coppia di cinesi allo Spallanzani e il ricercatore guarito), 2 in Toscana, uno in Sicilia, uno in provincia di Bolzano e uno in Liguria. I ricoverati in ospedale con sintomi sono complessivamente 109, quelli in terapia intensiva 29 e quelli in isolamento domiciliare 137.

Regione, primo caso in Liguria 
​Primo caso di positività al Coronavirus in Liguria. Lo conferma la Regione Liguria. Il caso si è verificato a Alassio, in provincia di Savona. Un'ordinanza sindacale ha ordinato agli attuali ospiti dell'albergo di Alassio hotel "Al Mare" e hotel "Bel Sit" di via Boselli, ai loro proprietari, nonché ai loro dipendenti, dove è stata ospite la signora di 72 anni affetta da coronavirus, di rimanere in isolamento obbligatorio presso la stessa struttura. La misura si è resa necessaria dopo la notifica emessa e il ricovero della paziente al Policlinico San Martino di Genova per il primo caso di cononavirus registrato in Liguria. L'ordinanza del Comune di Alassio è stata preventivamente condivisa dall'assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone e da ALISA che stanno accompagnando tutta la struttura comunale nella gestione dell'emergenza. Oltre a questa ordinanza è in corso una fase di screening di tutti coloro i quali hanno soggiornato a vario titolo negli ultimi 14 giorni per la loro individuazione e successiva quarantena obbligatoria nelle loro abitazioni.

Positiva donna di Codogno in vacanza in Trentino 
Una donna di Codogno in provincia di Lodi è stata trovata positiva al coronavirus a Dimaro in Trentino. La notizia è stata resa nota dal presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti. La donna, che da venerdì scorso si trovava in vacanza assieme al marito e al figlio in un appartamento privato, oggi è rientrata in Lombardia con la propria auto seguita da una ambulanza.

Positiva turista bergamasca a Palermo: primo caso al Sud
E' risultata positiva al coronavirus la turista di Bergamo in vacanza a Palermo che ieri sera è stata ricoverata nell'ospedale Cervello per i controlli dopo aver mostrato sintomi influenzali. Lo conferma la Regione siciliana che dice: "Abbiamo un sospetto caso positivo risultato tale all'esame del tampone". E' stata disposta la quarantena per il gruppo di amici della donna e per le persone che sono state astretto contatto coi turisti. Questo è il primo caso di coronavirus accertato nel Sud Italia. Negativo il marito sottoposto al tampone.



Agrigento: 3 carabinieri in autoisolamento
Tre carabinieri in servizio ad Agrigento hanno deciso autonomamente di auto isolarsi. Uno dei tre, tornato da una breve visita ai propri familiari residenti nel Lodigiano, appena ha appreso la notizia dell'isolamento che ha interessato il proprio paese ha, con senso di responsabilità, rappresentato la circostanza ai propri superiori e da sabato lui e due suoi colleghi che vivono in stanze attigue, sono in auto isolamento. E vi resteranno per complessivi 14 giorni. Tutte le autorità di Agrigento, a partire dal sindaco Lillo Firetto, immediatamente informate, hanno manifestato il proprio apprezzamento per lo zelo dimostrato dai militari dell'Arma ed hanno fornito la propria massima disponibilità e vicinanza ai carabinieri.

Primi due casi anche in Toscana 
Riguardano un imprenditore italiano ricoverato in isolamento a Firenze e un informatico 49enne di Pescia rientrato giovedì sera da Codogno dove era stato tre giorni per lavoro. E' ricoverato a Pistoia sempre in isolamento Un primo caso con test positivo di coronavirus a Firenze. Si tratta di un uomo di circa 60 anni tornato da Singapore una ventina di giorni fa e che negli ultimi giorni si è sentito male ed è stato visitato ieri all'ospedale fiorentino di Santa Maria Nuova. Il primo tampone effettuato sull'uomo ha dato esito negativo mentre il secondo nella notte è risultato positivo. 

Nel Lazio tende pre-triage in 31 ospedali
"I tecnici ci dicono che dobbiamo lavorare su tutti gli scenari dunque saranno disposte tensostrutture di pre triage su 31 ospedali del Lazio, il montaggio di alcune è già in corso come allo Spallanzani". Così l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato nel corso di una audizione in commissione regionale Sanità. 

In campo l'esercito nella zona rossa del Lodigiano 
Sono passati da 15 a 35 i check point che presidiano la parte del Lodigiano interessata dall'emergenza. Lo riferisce il capitano Michele Capone, comandante del Nucleo Investigativo dei carabinieri di Lodi. L'ufficiale spiega che "i check point sono sensibilmente aumentati sul perimetro della cinturazione e alcuni sono stati allestiti anche all'interno della zona rossa". Sul posto è arrivato anche personale dell'Esercito.

Mille turisti in quarantena a Tenerife
Mille persone sono state messe in quarantena nell'hotel H10 Costa Adejie Palace, nella località di Adejie, dove si trovava alloggiato con la moglie il medico italiano risultato positivo al test del coronavirus a Tenerife. Lo scrive Diario de Avisos. E secondo quanto riporta El Mundo, anche la moglie del medico italiano a Tenerife è risultata positiva al coronavirus. Militari e forze dell'ordine impediscono alle persone presenti nell'hotel di uscire, così come al personale esterno di entrare nel complesso turistico. Così i casi in Spagna salgono a cinque.  

Palazzo Chigi smentisce chiusura delle scuole
La presidenza del Consiglio smentisce le notizie che stanno circolando in queste ore su una presunta chiusura, per decisione del presidente conte, di tutte le scuole di ogni ordine e grado. Le decisioni e le misure adottate dal governo vengono comunicate esclusivamente attraverso i canali e le fonti ufficiali, alle quali si prega di far riferimento.

Gite scolastiche sospese fino al 15 marzo, certificato medico per assenze oltre i 5 giorni
Gite scolastiche, sia i viaggi di istruzione sia le uscite o i progetti di scambio e gemellaggio, sospesi fino al 15 marzo per le scuole "di ogni ordine e grado". Lo prevede il dpcm attuativo del decreto sul Coronavirus firmato ieri sera che coordina le varie ordinanze degli ultimi giorni. Previsto il rimborso per chi ha già pagato i viaggi. Le assenze degli studenti oltre i 5 giorni andranno giustificate con certificato medico. Le scuole chiuse per l'emergenza potranno attivare "modalità di didattica a distanza".

Sospesi eventi e competizioni sportive in cinque regioni
Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive "di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati". Lo prevede il testo del nuovo decreto attuativo che riguarda tutti i comuni delle regioni Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto e Piemonte. Resta consentito lo svolgimento di eventi e partite, nonché allenamenti, a porte chiuse nei comuni diversi da quelli della zona rossa del contagio, dove invece lo stop è totale.  

Conte: con le regioni abbiamo l'imperativo etico di collaborare



Allianz IG: Italia verso recessione nel primo trimestre
L'impatto della diffusione del coronavirus in Italia, "fino a questo momento limitato alle regioni settentrionali, sull'economia del nostro Paese sarà senza alcun dubbio molto importante". Il quarto trimestre del 2019 si era già chiuso con un segno negativo e per quanto riguarda il primo trimestre del 2020 "è presumibile ritenere che lo sarà altrettanto", portando quindi l'Italia "tecnicamente in recessione". Lo afferma Massimiliano Maxia, Senior Fixed Income Product Specialist di Allianz Global investors, in un report sulle conseguenze economiche del coronavirus in Italia.

Militari Usa: divieto per zone a rischio
Il generale Tod Wolters, comandante delle forze Usa in Europa, oggi ha emanato un ordine nel quale vieta al personale americano di recarsi nelle aree italiane colpite dal contagio di coronavirus. La notizia è stata diffusa dall'agenzia di stampa Bloomberg. 

Condividi